Il ciclismo praticato in maniera intensa può causare infertilità? La Gazzetta dello Sport ha posto questa domanda a Ioannis Kartalas Goumas, urologo e responsabile dell'unità operativa dell'Istituto Beato Matteo di Vigevano. La risposta del professore è che ci possono essere rischi legati alla capacità di riprodursi per chi pratica il ciclismo in maniera intensa. In particolare, il professore afferma che la soglia oltre la quale sarebbe consigliabile non andare sarebbe quella delle tre ore a settimana. E smentisce invece che il ciclismo aumenti la possibilità di avere un tumore alla prostata.

Il ciclismo potrebbe favorire l'infertilità anche perché ci possono essere alterazioni degli spermatozoi

Nell'intervista alla Gazzetta dello Sport, il professore spiega che un'intensa attività ciclistica può creare dei problemi proprio alla prostata. La compressione che si crea fa sì, per il primario, che si possano avere esempi di ridotta sensibilità a livello dei genitali e casi di formicolii. 'Questo - spiega Goumas - può portare anche a delle conseguenze per quel che riguarda il liquido seminale, si possono avere problemi di erezione e in casi di attività molto intensa anche problematiche legate a una alterazione degli spermatozoi'.

Nel mondo della scienza non ci sono studi univoci su questo tema che rimane sempre molto dibattuto.

Ad esempio due studi condotti, uno nel 2014 e uno nel 2018, affermano che non ci sarebbe nessun problema di infertilità. Altri due studi invece, condotti rispettivamente nel 2015 e nel 2017, lo affermano parlando di incidenza negativa sugli spermatozoi.

Goumas: 'Per evitare ogni tipo di rischio il consiglio è quello di non superare le tre ore a settimana'

Il professore dell'Istituto di Vigevano Goumas spiega, sempre nell'intervista alla Gazzetta dello Sport, che per evitare ogni tipo di rischio sarebbe consigliabile "non andare oltre le tre ore alla settimana per evitare che insorgano le alterazioni negative".

Goumas poi invita a fare attività fisica che a livello moderato ha anche il potere di aumentare la fertilità.

Il professore aggiunge anche che uomini che sanno di avere problemi di infertilità in coppia o un varicocele dovrebbero evitare sport come ad esempio sollevamento pesi, maratona, triathlon, football americano e altre attività estreme di grande fatica. Non ideali nemmeno pallacanestro, pallamano e pallavolo.

Infine nell'intervista il docente nega che il ciclismo aumenti il rischio di avere un tumore alla prostata: "Non è vero, e non è nemmeno vero che andare in bicicletta faccia male alla prostata. Lo è solo se si ha in corso un'infiammazione".

Segui la pagina Salute
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!