Dopo una lunga pausa il calendario del Ciclismo professionistico torna attivo anche in Italia. Il finale di stagione sarà ricchissimo di appuntamenti e la ripartenza è fissata con il Giro di Toscana in programma mercoledì 15 settembre, a cui farà seguito il giorno dopo la Coppa Sabatini di Peccioli. Il Giro di Toscana ha disegnato il suo percorso nella Valdera, con partenza e arrivo a Pontedera e il momento più impegnativo nella doppia scalata al Monte Serra. Attesissimo al via è anche Sonny Colbrelli, alla prima corsa con la maglia di Campione Europeo conquistata a Trento.

Si sale al Monte Serra

Il Giro di Toscana, in programma mercoledì 15 settembre, torna alla conformazione del percorso vista fino a due anni fa, dopo un’edizione molto alleggerita e vinta in volata da Fernando Gaviria. Il tracciato torna ad affrontare il Monte Serra, una delle più classiche salite della Toscana.

Partenza e arrivo sono a Pontedera, centro nevralgico della Valdera. I corridori scatteranno alle ore 11:20 da Piazza Martiri della Libertà, per pedalare un breve tratto neutralizzato fino al km zero posto in via dell’Industria.

La prima parte del percorso scende verso sud per affrontare due volte la breve salita di Lajatico e transitare anche da Peccioli, che giovedì 16 ospiterà la Coppa Sabatini.

Quindi si tornerà a Pontedera per spostarsi più a nord, verso il Monte Serra. La salita sarà scalata per due volte dal versante di Calci. Si tratta di un’ascesa impegnativa, circa otto chilometri con 600 metri di dislivello, seguiti da una discesa tecnica verso Buti. Dall’ultimo scollinamento mancheranno ancora 27 km per raggiungere il traguardo di Pontedera, posto in viale De Gasperi.

La stella è Colbrelli

La principale attrazione di questo Giro di Toscana è la presenza di Sonny Colbrelli, al debutto con la maglia di Campione d’Europa conquistata domenica a Trento. Il bresciano è senz’altro tra gli uomini da seguire in questa corsa, ma la scalata al Monte Serra potrebbe essere troppo lunga e impegnativa per lui, soprattutto se altre squadre decidessero di fare un’andatura molto sostenuta.

Tra gli altri favoriti spiccano i nomi di Diego Ulissi e Rafal Majka, alla guida di una UAE Emirates che potrebbe essere la squadra di punta per lanciare una corsa molto dura. La Bahrain Victorious, oltre a Colbrelli, potrà puntare anche su Dylan Teuns. Molto prestigioso è il roster della Ineos, che conta su Gianni Moscon e due big un po’ in difficoltà come Geraint Thomas e Tao Geoghegan Hart. Attenzione anche alla EF che presenta una squadra molto forte in salita, con Rigoberto Urán, Ruben Guerreiro e Sergio Higuita. Il Giro di Toscana segna anche il rientro alle corse di Lorenzo Fortunato, il vincitore della tappa dello Zoncolan al Giro d’Italia, che non gareggia da tre mesi.

Il Giro di Toscana sarà trasmesso in diretta tv e streaming da Eurosport 2 ed Eurosport Player a partire dalle 14:40 di mercoledì 15 settembre.

La corsa si potrà seguire in diretta online anche sulla piattaforma di PMG Sport.it, negli stessi orari, mentre su Rai Sport è prevista una differita serale alle 21:30.