Dal ritiro di Altea, in Spagna, la Astana Qazaqstan Team ha annunciato i programmi di corse dei propri corridori di punta. La squadra guidata da Alexandre Vinokourov ha stilato una prima bozza con le linee guida con cui sarà composto poi tutto il resto della stagione. Molto attese erano le scelte relative ai due big del Ciclismo italiano, Gianni Moscon e Vincenzo Nibali. Il corridore trentino assumerà il ruolo di capitano per le classiche primaverili e sarà impegnato anche al Tour de France, mentre Nibali, al rientro in Astana, sarà sicuramente presente al Giro d’Italia.

Ciclismo, una Astana super al Giro d’Italia

La Astana ha delineato a grandi linee il programma di cinque corridori: Alexey Lutsenko, Vincenzo Nibali, Miguel Angel Lopez, Gianni Moscon e David De la Cruz.

La squadra kazaka ha designato un leader diverso per i tre grandi giri della prossima stagione. Al Giro d’Italia sarà schierata una formazione davvero forte, che conterà su Miguel Angel Lopez come capitano, attorniato da Vincenzo Nibali e David De la Cruz.

Al Tour de France sarà Alexej Lutsenko ad assumere la guida del team, con l’obiettivo di migliorare ancora il settimo posto in classifica generale ottenuto nella scorsa edizione. Infine alla Vuelta Espana toccherà a David De la Cruz il ruolo di leader.

Nibali da Valencia al Giro

La stagione che segnerà il ritorno in Astana di Vincenzo Nibali scatterà con la Volta Valenciana, breve gara a tappe in programma dal 2 al 6 febbraio. Per il resto, il 2022 del campione messinese sarà molto italiano. In attesa di stilare un calendario completo di tutti i dettagli, è già stata confermata la presenza di Nibali alla Tirreno-Adriatico, alla Milano-Sanremo e al Tour of the Alps.

La corsa che ha preso il posto del Giro del Trentino sarà l’ultimo appuntamento prima del Giro d’Italia, in cui Nibali sarà al fianco del leader Lopez.

Dopo la corsa rosa l’ex Campione d’Italia potrebbe schierarsi al via anche del Tour de France, ma questo eventuale doppio impegno sarà deciso più avanti.

Moscon alle classiche da numero uno

Per Gianni Moscon questo 2022 si preannuncia come un anno cruciale. Per la prima volta il corridore trentino inizierà la stagione con un ruolo da leader. Moscon debutterà in Portogallo, alla Volta Algarve, dal 16 al 20 febbraio per spostarsi poi in Belgio per la Het Nieuwsblad del 26. Da qui inizierà la parte più importante della stagione dell’ex corridore della Ineos. Moscon sarà infatti il capitano della Astana alle classiche primaverili, preparandosi alla Tirreno-Adriatico per poi schierarsi al via sia della campagna del pavè che del trittico delle Ardenne. Il trentino salterà quindi il Giro d’Italia per concentrarsi sul Tour de France, unico grande giro a cui prenderà parte in questo 2022.