La detrazione al 19% Irpef, che può comprendere spese mediche, sportive, veterinarie, diventano a rischio nella dichiarazione dei redditi del 2014. A partire dal 2014, infatti, le questioni in materia detrazioni Irpef cambiano sensibilmente.

La legge di stabilità, infatti, mette nel mirino dei tagli in particolare le spese mediche, le detrazioni per gli interessi residui del mutuo, le detrazioni per le spese sportive. Questo tipo di detrazioni con la legge di Stabilità già a partire dalla prossima dichiarazione dei redditi potrebbero subire dei tagli sostanziosi.

Tali detrazioni Irpef, fino ad ora al 19% potrebbero diventare detrazioni al 18% già per l'anno d'imposta 1023, fino ad arrivare al 17% nel 2015.

Per quanto riguarda le detrazioni da lavoro dipendente sono in aumento già dall'anno d'imposta 2014, per redditi fino a 8mila euro, infatti, la detrazione sale a 1880 euro (40 euro in più rispetto alla precedente che si fermava a 1840), per redditi da 8mila a 28mila euro la detrazione sarà di 978 euro più una quota di 902 euro.

La legge di stabilità introduce però una nuova detrazione al 19%, quella relativa all'acquisto di libri cartacei. Lo sgravio è valido per una spesa massima di 2mila euro, la metà dei quali destinati all'acquisto di libri scolastici.

Un taglio è previsto, inoltre, per le detrazioni sulle assicurazioni sulla vita, le cosiddette assicurazioni rischio morte e infortuni: nel 730 di quest'anno sarà possibile calcolare la detrazione su un massimo di 630, mentre per lo scorso anno il tetto massimo era fissato a 1291,14 euro.

I migliori video del giorno

#Detrazioni fiscali