Tra le scadenze di questo primo mese del 2014 c'è quella del #Bollo auto. Ecco quando scade, come fare per calcolarlo, dove pagarlo ed eventuali sanzioni per chi non riuscisse a pagare la tassa entro il termine ultimo stabilito dalla legge.

La data di scadenza del bollo auto 2014 è fissata per il 31 gennaio. Entro questo termine la tassa va pagata altrimenti si incorre in sanzioni. Quest'ultime sono di vario peso. La più leggera scatta qualora la persona dovesse pagare entro 14 giorni dopo l'ultimo giorno del mese di gennaio: la tassa da pagare sarà dello 0,2% per ogni giorno di ritardo; se il ritardo è contenuto entro il mese la tassa sarà del 3%; poco più alta, dello 3,75%, qualora il ritardo dovesse essere di un anno; la stangata vera e propria arriverà invece se il ritardo sarà superiore ai canonici 365 giorni: in questo caso la tassa sarà del 30%. 

Il pagamento del bollo auto 2014 può avvenire presso le Poste (mediante bollettino dove andrà indicato il numero del conto corrente postale della Regione), il Telebollo e bollonet, i tabaccai autorizzati, le Agenzie pratiche auto che sono state autorizzate in precedenza, gli uffici provinciali A.C.I.

e le stesse delegazioni. 

In tanti poi si chiedono come fare per calcolare il bollo auto di quest'anno. La risposta è abbastanza semplice, dal momento che occorre soltanto conoscere il numero della targa oppure i kilowatt (o cavalli fiscali) della propria vettura (quest'ultimi riportati sul libretto dell'automobile): questi dati infatti andranno inseriti sul sito delle Agenzie delle Entrate, che offre al cittadino questo semplice servizio.

Attenzione però, perché non tutti devono pagare il bollo auto 2014. Vi sono infatti i cosiddetti 'esenti', coloro che non sono tenuti al pagamento. Tra questi segnaliamo coloro che hanno acquistato auto ibride e/o elettriche nelle seguenti regioni: Lombardia, Veneto, Lazio, Campania, Puglia. E' bene comunque fare una distinzione, perché ad esempio la regione Lazio esenta dal bollo auto per tre anni coloro che hanno acquistato un auto elettrica o ibrida; stessa durata d'esenzione in Veneto, ma esclusivamente per i veicoli ibridi (così come la regione Campania); la Puglia, sempre per le auto ibride, prevede invece un'esenzione di sei anni.