Come eseguire il Calcolo Mini #imu, in scadenza il 24 gennaio 2014 dopo la proroga del 27 dicembre che ha allungato i tempi per il pagamento. Vediamo chi e in quali città si paga e come fare a versare con l'F24 o con altri metodi.

Calcolo Mini Imu: chi e quanto si paga

Partiamo dalla domanda più semplice: chi paga la Mini Imu 2014? Sono circa 2300 i comuni interessati, e nel dettaglio la Mini Imu dovrà esser pagata da tutti i proprietari di prima casa nel caso l'immobile ricada in questi comuni che hanno aumentato l'aliquota rispetto al 4 per mille deciso nel 2013. Nel dettaglio bisognerà pagare il 40% della differenza tra l'aliquota del 4 per mille e quella nuova rialzata.

Il rimanente 60% verrà versato dallo stato ai comuni.

Per fare alcuni esempi pratici, tra i comuni con aliquota più alta in cui scatta la Mini Imu troviamo Brescia, Catania, Messina, Milano, Napoli, Perugia, Siena, Potenza, dove l'aliquota è stata portata al 6 per mille. Al 5,75 invece a Torino, al 5,8 per mille a Genova. 5 per Mille invece a Belluno, Bologna, Novara, Reggio Emilia, Roma e Verona. 

Mini Imu 2014: come pagare

Per il calcolo della Mini Imu, ci sono diversi programmi online che vi forniranno con precisione l'ammontare da pagare, e in molti casi vi permetteranno anche di stampare direttamente l'F24 da pagare agli sportelli di banca o poste. Molti siti dei comuni hanno integrato il conteggio della Mini Imu,  con un semplice programma della Advanced Systems srl chiamato "calcolo "imu" quindi provate a recarvi su quello della città dove avete l'immobile e utilizzarlo.

I migliori video del giorno

Vi ricordiamo infine che per pagare la Mini Imu che scadrà il 24 gennaio 2014 è possibile anche recarsi alle poste e compilare un bollettino postale. In alternativa tutte le principali banche italiane mettono a disposizione la compilazione online dell'F24 tramite il proprio Home Banking, permettendovi così di versare quanto dovuto senza fare code agli sportelli.