#Canone Rai, scadenza il 31 gennaio 2014, oramai ce lo ripetono da ogni parte, ma le scadenze di gennaio tra Tares, Mini Imu e altre utenze domestiche che si aggiungono sempre è un mese davvero brutto per le tasche degli italiani. C'è chi per dimenticanza o chi proprio perchè non può dalle magre finanze familiari togliere anche i 113,50 euro del canone Rai, non lo paga entro la data stabilita.

Che succede in questo caso?

Se il ritardo del pagamento non supera i 30 giorni la sanzione prevista è di un dodicesimo dell'importo totale del canone stesso e ammonta, quindi, a 4,47 euro, questo significa che se si decide di pagarlo entro la fine di febbraio l'importo da pagare sarebbe 13,50 euro più la sanzione per un totale di 117,97 euro...non certo una cifra eccessiva per avere un mese in più di tempo e rimandare il pagamento.

Se il ritardo supera i trenta giorni, ma è inferiore ai sei mesi la sanzione ammonta a un sesto del canone per ogni semestre, ovvero 8,94 euro ogni semestre. Se il ritardo è quindi superiore a 30 giorni tanto vale aspettare l'avvicinarsi dello scadere del semestre per pagare il canone RAI visto che la sanzione applicata è quella del semestre.

Si ricorda che c'è la possibilità di pagare il canone Rai, anche se la cosa non è pubblicizzata affatto, anche in comode rate trimestrali da 30,16 euro, oppure in due rate semestrali. In entrambi i casi il totale da pagare in un anno supera di pochi euro i 113,50 euro dell'importo del Canone RAI che si dovrebbe pagare in un'unica soluzione e permette di risentire meno dell'esborso richiesto.