Mini imu a Milano, Roma, Genova, Catania e Catanzaro: chi paga e quanto per la tassa supplemento in scadenza il 24 gennaio 2014? Vediamo le aliquote IMU sulla prima casa per le varie città, utili per il calcolo dell'importo da pagare, alcuni strumenti online che facilitano l'operazione, la lista di chi paga e per cosa.

La mini IMU a Milano si paga in relazione all'aliquota al 6 per mille per l'abitazione principale; come per molti altri comuni a Milano la Mini IMU si paga quindi con l'aliquota massima deliberabile dalle amministrazioni. La Mini IMU a Roma si calcola sulla base dell'aliquota IMU allo 0,5%, mentre per quanto riguarda la città di Genova, la mini IMU va saldata tenendo conto dell'aliquota al 5,8 per mille.

Occorre tener conto per stabilire l'importo della mini IMU a Catania e Catanzaro dell'aliquota IMU sulla prima casa al 6 per mille per entrambe le città.

Ricordiamo che i contribuenti possono sfruttare i calcolatori gratuiti online messi a disposizione da siti come Il Sole 24 Ore, Repubblica e AmministrazioniComunali.it.

Chi paga la Mini IMU a Genova, Catania, Catanzaro, Roma e Milano

Ecco in sintesi chi paga la mini IMU a Genova, Milano, Roma e in tutte le altre città d'Italia: in primo luogo i proprietari di prime abitazioni (che devono tener conto anche delle pertinenze in categoria C/2, C/6 e C/7 (max 1 per categoria), coltivatori diretti e imprenditori agricoli professionali per terreni anche non coltivati (esenti zone di montagna e collina depressa), si paga inoltre la mini IMU anche per alloggi assimilati per decisione dello Stato o del Comune.

I migliori video del giorno

Ma non solo, tra chi paga anche le case delle cooperative edilizie a proprietà indivisa, gli alloggi assegnati dagli istituti case popolari, l'ex casa coniugale andata al coniuge dopo divorzio o separazione, le case che non sono affittate di membri delle forze armate, della polizia e dei vigili del fuoco (attenzione, solo per il secondo semestre 2013).