Novità e #Detrazioni fiscali per quel che riguarda il campo edilizio e delle ristrutturazioni nonché del risparmio energetico. E' quanto emerge dalla legge 147 del 27 dicembre 2013 legata alla Legge di Stabilità 2014, un provvedimento mirato a far risalire direttamente e indirettamente il mercato del mattone ed edilizio con interventi legati alle misure antisismiche e al risparmio energetico applicato alla casa e ai luoghi abitativi. Ecco un riassunto di tutte le novità e detrazioni fiscali introdotte in materia

Ristrutturazioni edilizie: novità e detrazioni fiscali per il 2014

Per quel che riguarda le detrazioni fiscali per interventi di ristrutturazioni edilizie, risparmio energetico, acquisto di mobili e misure antisismiche è stato modificato l'articolo 14 del decreto numero 63 del 4 giugno 2013: con queste novità sono state introdotte ulteriori proroghe e variazioni che interessano il recupero degli immobili edilizi, ossia la ristrutturazione.

In questo caso è prevista una detrazione fiscale 96.000 euro di tetto massimo per ogni immobile. Le detrazioni fiscali in questione saranno ripartite in questo modo: il 50% delle spese sostenute fra il 26 giugno 2013 e il 31 dicembre 2014 e il 40% delle spese per tutto il 2015. Nel primo caso si è verificata una proroga di ulteriori dodici mesi rispetto a quanto previsto in precedenza. 

Previste detrazioni fiscali e novità anche per quel che riguarda le parti condominiali. In questi casi la detrazione è pari al 65% per le spese sostenute tra il 6 giugno 2013 e il 30 giugno 2015. E' prevista una detrazione fiscale pari al 50% per il denaro speso fra il primo di luglio del 2015 e il 20 giugno 2016. 

Risparmio energetico: novità e detrazioni fiscali per il 2014

Per quel che riguarda il risparmio energetico, invece, la legge in questione ha previsto un prolungamento della detrazione.

I migliori video del giorno

Infatti, per gli edifici già costruiti e già pronti la detrazione fiscale prevista è del 65% relativamente al periodo fra il 6 giugno 2013 e la fine del 2014. Un'ulteriore detrazione del 50% è invece sostenibile per gli interventi effettuati durante tutto il 2015. 

Anche in questo caso è bene focalizzarsi sugli interventi effettuati nelle parti comuni dei condomini. In questo caso le detrazioni fiscali del 65% delle spese sono state prorogate fino al 30 giugno 2015. Dal primo di luglio dello stesso anno, invece, fino al 30 giugno del 2016, la detrazione si abbasserà al 50% delle spese. In poche parole la disciplina per le parti comuni condominiali è la stessa, sia per le ristrutturazioni edilizie sia per gli interventi di risparmio energetico effettuati. #Incentivi energia