Nel Comune di Roma quella del 24 gennaio del 2014 è la data ultima non solo per pagare la cosiddetta mini #imu sulla prima casa, ma anche per mettersi in regola con il pagamento della Tares, ed in particolare del saldo rappresentato dalla terza rata. Per i pagamenti fino alla data del 24 gennaio del 2014 non saranno comunque applicati interessi di mora.

A ribadirlo, attraverso il sito Internet di Roma Capitale, è stata proprio l'Amministrazione capitolina che ha fornito anche tutte le indicazioni e le informazioni utili su come pagare. Innanzitutto a Roma gli uffici della Tares Ama che si trovano in via Capo d'Africa sono stati già potenziati in virtù dell'aumento del personale e degli sportelli che attualmente sono ben 16 e non 12.

Il bollettino della Tares si può pagare senza l'applicazione di commissioni utilizzando online il servizio "Scrigno Pago Facile" della Banca Popolare di Sondrio. Oppure, con l'applicazione di commissioni, il bollettino della Tares si può pagare anche con la carta di credito oppure con il Bancomat presso gli sportelli dell'Ama, presso gli uffici postali e, tra l'altro, anche presso le ricevitorie della Sisal e della Lottomatica autorizzate.

Per chi non avesse invece ricevuto il bollettino Tares, e l'F24 per la quota relativa ai servizi indivisibili, il Comune di Roma fa presente come online questi si possano recuperare semplicemente registrandosi al sito Internet dell'Ama utilizzando il proprio codice utente Ta.Ri. #TARSU