Entro il 28 febbraio tutti i lavoratori dipendenti riceveranno da proprio datore di lavoro il modello CUD 2014 da compilare per certificare le somme erogate e le relative ritenute fiscali effettuate. Ma come compilare il nuovo modello? Innanzitutto, vediamo alcune novità a riguardo.

Cud 2014: alcune novità

Ancora pochi giorni è tutti i lavoratori dipendenti avranno il proprio modello di Cud che potrà essere cartaceo o elettronico. In quest'ultimo caso dovrà comunque poi essere stampato e compilato a penna. Le novità del Cud 2014 riguardano alcune agevolazioni fiscali. Infatti, per coloro che hanno svolto esperienze formative all'estero verranno concessi degli interessanti bonus.

Inoltre ci saranno i famosi incentivi di produttività e l'aumento della detraibilità delle erogazioni per l'Onlus, per i partiti e i movimenti politici fino al 24%.

Cud 2014: come compilare il nuovo modello?

Innanzitutto diciamo che il Cud può anche sostituire la Dichiarazione dei redditi. Infatti, se il contribuente non ha ricevuto altri redditi dovuti per esempio a prestazioni occasionali, collaborazioni, ma ha percepito soltanto quello che il datore di lavoro gli eroga, allora non è tenuto a fare la successiva dichiarazione dei redditi, a patto che il datore di lavoro abbia versato correttamente tutte le relative imposte.

Il Cud va compilato specificando quanto percepito nell'anno lavorativo o pensionistico precedente. Il Cud deve essere consegnato come detto dal datore di lavoro entro il 28 febbraio, oppure, in caso di cessazione del rapporto di lavoro, entro 12 giorni dalla richiesta fatta dal dipendente.

I migliori video del giorno

Come già specificato nel precedente paragrafo, qualora il contribuente non percepisse altri redditi, può presentare il Cud 2014 come unico modello di certificazione delle proprie entrate e non fare il modello 730.

In alcuni casi però può essere utile fare ugualmente la dichiarazione dei redditi (modello 730). Per avere infatti detrazioni o deduzioni da spese sostenute come ristrutturazioni edilizie, interessi sui mutui, eccetera, è necessario compilare il 730 poiché il Cud non basta. È sufficiente invece per chi volesse devolvere il suo 8 e 5 per mille agli enti di sua scelta. Basta compilare il campo specifico presente sul modello Cud 2014.