Con l'approssimarsi della data del 28 febbraio, termine entro il quale i datori di lavoro e gli enti pensionistici dovranno rendere disponibili i modelli Cud 2014 relativi ai redditi percepiti nell'anno 2013, milioni d'italiani si apprestano a inviare all'amministrazione finanziaria la loro Dichiarazione dei redditi.

Il modello che lavoratori dipendenti e pensionati utilizzano ormai da anni in maniera diffusa, è sicuramente il modello 730, che è stato già reso disponibile con le relative istruzioni sul sito dell'Agenzia delle Entrate.

Di seguito s'illustrano in sintesi le principali novità in materia d'irpef che troveranno applicazione nella prossima dichiarazione dei redditi modello 730/2014.

Ampliamento dell'assistenza fiscale

In conformità a quanto previsto dal d.l. 69/2013 con decorrenza dall'anno 2014 è data la possibilità di presentare il modello 730/2014 anche ai soggetti titolari di reddito di lavoro dipendente o assimilato che siano privi di un sostituto d'imposta che possa eseguire i conguagli (disoccupati), sia nel caso di dichiarazione a credito (già prevista con il modello 730 sprint del 2013), sia in caso, è questa la novità, di dichiarazione a debito.

Familiari a carico

Aumentano le detrazioni per i familiari a carico nella misura di 150 euro per ciascun figlio (da 800 a 950 euro), di 320 euro per i figli sotto i tre anni (da 900 a 1.220 euro)e di 180 euro per ogni figlio portatore di handicap (da 220 a 400 euro).

Redditi dei terreni

È stata prevista un'ulteriore rivalutazione dei redditi dominicali e agrari del 15% (5% per quelli posseduti da coltivatori diretti e Iap).

I migliori video del giorno

Redditi dei fabbricati

Riduzione dell'aliquota cedolare secca dal 19% al 15% per i contratti di locazione a canone concordato.

Diminuzione della riduzione forfettaria delle spese per canoni di locazione (no cedolare secca) dal 15% al 5%; assoggettamento al 50% dell'imposta degli immobili a uso abitativo non locati che si trovano nello stesso comune dell'immobile adibito ad abitazione principale (anche se soggetti a Imu).

Detrazione comparto sicurezza

Non è stata prorogata la detrazione prevista per il personale del comparto sicurezza, difesa e soccorso che era pari a euro 145,75.

Detrazione premi polizze assicurazione

Scende da € 1291,14 a € 630 il limite massimo detraibile dei premi versati.

Detrazioni d'imposta partiti politici e onlus

Aumentano dal 19 al 24% le erogazioni liberali a favore delle Onlus (fino a € 2.065,00 annui) e per i partiti e movimenti politici (per importi tra 50 e 10.00 euro annui) vedi articolo.

Detrazioni quadro E

Prorogate fino al 31/12/2013 le detrazioni irpef per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio nella misura del 50% per un massimo di € 96.000 e introduzione del bonus arredo che consente di detrarre il 50% (fino a un massimo di € 10.000) delle spese sostenute per l'acquisto di mobili e grandi elettrodomestici destinati all'arredo degli immobili oggetto di ristrutturazione.

Aumento della detrazione dal 55% al 65% per i lavori di riqualificazione energetica degli edifici per le spese sostenute dal 06/06/2013; detrazione del 65% delle spese sostenute peri interventi antisismici nelle zone ad alta pericolosità.

A partire dalla dichiarazione modello 730/2014 saranno inoltre effettuati controlli preventivi sui rimborsi d'imposta superiori a 4.00.000 euro derivanti da detrazioni per familiari a carico o da eccedenze d'imposta di anni precedenti . Vedi articolo