Come funziona la sanatoria #Equitalia su cartelle e avvisi di accertamento esecutivi? In che modo si beneficia del condono Equitalia sugli interessi di mora per le cartelle? L'occasione offerta ai cittadini interessati merita senza dubbio molta attenzione, ma come spesso in questi casi occorre districarsi tra un coacervo di informazioni non facili da digerire. Cerchiamo quindi di fare chiarezza.

Sanatoria Equitalia 2014 sulle cartelle: cosa e chi riguarda

Sulla base di quanto deciso con la Legge di Stabilità, con la sanatoria Equitalia i cittadini possono pagare in un'unica soluzione senza alcun interesse di mora e senza interessi relativi all'iscrizione a ruolo in ritardo, le varie cartelle esattoriali e i vari avvisi di accertamento affidati all'ente entro lo scorso 31 ottobre ai fini di riscossione.

Rientrano nella sanatoria Equitalia sulle cartelle e nel condono degli interessi le entrate erariali, quindi Irpef e Iva, e poi (ma in questo caso limitatamente agli interessi di mora) altre tipologie di entrate come possono essere le multe stradali comunali o ancora il bollo auto. Non sono invece interessate dalla misura le cifre dovute in seguito a verdetto di condanna dalla Corte dei Conti, i tributi locali che non sono stati riscossi dall'ente, né tanto meno i contributi Inps e Inail.

Sanatoria cartelle Equitalia 2014, scadenza per i pagamenti 

La sanatoria Equitalia 2014 con condono degli interessi può essere colta previo studio delle proprie cartelle e dei propri avvisi. Occorre capire, da un lato, se hanno data valida per rientrare nella misura, dall'altro se rientrano nelle tipologie agevolate dalla sanatoria Equitalia.

I migliori video del giorno

La scadenza per aderire è fissata al 28 febbraio 2014, termine entro il quale si deve procedere, come già accennato, al pagamento in un'unica soluzione. Equitalia invierà poi tramite posta la conferma dell'estinzione del debito entro il prossimo 30 giugno.

Ricordiamo che tale pagamento può essere effettuato tramite bollettino F35, e che data l'importanza dell'operazione è senz'altro consigliabile, se si è incerti sulla compilazione dello stesso, recarsi in un ufficio Equitalia per verificare la correttezza della propria procedura e modalità di pagamento.