Si torna a parlare di tasse sulla casa e si torna a parlare di IMU e Tasi per questo 2014. La nuova tassa, la Tasi, acronimo per 'Tassa sui Servizi Indivisibili', sostituisce l'IMU sulla prima casa, mentre per le abitazioni successive resta anche la vecchia imposta. Ricordiamo che la Tasi funziona in maniera simile all'IMU in quanto calcola l'imponibile a partire dalla rendita catastale, in questo caso della prima casa.

Il Governo Renzi ha dato per così dire il via libera alla nuova tassazione sulla casa, ma ci sono delle novità. La più importante di tutte riguarda il ritocco a rialzo delle aliquote base. Vediamo nello specifico cosa cambia e quanto costerà la Tasi sulla prima casa.

IMU e Tasi 2014, prima e seconda casa: il governo Renzi alza le aliquote

Su molti siti web, è già stato definito come il primo "regalo" del governo Renzi. Durante la prima seduta del Consiglio dei Ministri è stato infatti deciso che l'aliquota massima sulla prima casa che potrà essere applicata dai Comuni attraverso la Tasi potrà salire fino al 3,3 per mille, fermo restando che l'eccedenza nel gettito sia reinvestita per finanziare le detrazioni per le famiglie disagiate o in difficoltà.

Nello specifico, secondo quanto riporta Panorama, i Comuni potranno alzare di uno 0,8 per mille le aliquote base per Tasi sulla prima casa e IMU, portandole dal 2,5 per mille al 3,3 per mille (Tasi prima casa), dal 10,6 per mille fino all'11,4 per mille per seconde abitazioni (IMU).

IMU e Tasi 2014, prima e seconda casa: quanto costerà in più?

Non è possibile in questo momento dire quanto costerà in più dal momento che ai Comuni è stata data assoluta discrezionalità sull'applicazione dell'aumento dello 0,8 per mille per IMU e Tasi 2014.

I migliori video del giorno

Certo, però, è possibile immaginare che saranno molti i Comuni che opteranno per l'aumento dell'aliquota base, tanto più che, come il caso di Roma insegna, sono molte le amministrazioni locali sull'orlo del fallimento.

IMU e Tasi 2014, prima e seconda casa: chi paga?

A pagare la nuova tassazione sulla casa, Tasi e IMU 2014, saranno tutti proprietari di immobili. Vediamo nello specifico:

1) sulla prima casa si pagherà la Tasi 2014 secondo le aliquote che le singole amministrazioni decideranno;

2) su case accatastate come categorie di pregio (A/1, A/8 e A/9) la tassa da pagare sarà l'IMU sulla prima casa con aliquota massima al 6 per mille e la Tasi sulla prima casa con l'aliquota che può essere del 3,3 per mille, il totale delle due tasse non dovrà essere superiore al 6,8 per mille;

3) sulle seconde case e sulle altre tipologie di fabbricati (negozi, capannoni e uffici) si pagherà sia la Tasi sia l'IMU, anche in questo caso l'aliquota complessiva sarà dell'11,4 per mille;

4) sugli immobili affittati, si pagherà sia Tasi che IMU sempre con l'aliquota massima dell'11,4 per mille, anche se la Tasi dovrà essere versata in parte dell'inquilino mentre la IMU è totalmente a carico del proprietario.