La prima delle tante scadenze fiscali di questo 2014 è tra pochissimi giorni: il 30 aprile bisogna infatti presentare il 730 all'ente previdenziale o al sostituto d'imposta. Mentre l'ultima scadenza fiscale scatta il 30 settembre, data in cui si deve trasmettere il modello Unico. In mezzo, tante altre date da segnare sul calendario per evitare di incorrere in pesanti sanzioni da parte del Fisco.

Di tutte le scadenze fiscali, una delle più importanti è sicuramente quella del 16 giugno, in cui scadono i versamenti per le imposte e i contributi risultanti dal modello Unico senza maggiorazione. Ma quel giorno si dovrà anche pagare la prima rata di acconto della Tasi e dell'Imu sulle seconde case.

Come si paga? Si utilizza come sempre il modulo F24 o il bollettino da pagare in banca o alle poste. Vista la diffusione sempre più importante degli home banking messi a disposizione dalle varie banche, è sempre più facile pagare online, senza dover fare code folli agli sportelli.

Tornando alle scadenze fiscali: il 3 giugno bisogna presentare il 730 al Caf e il 16 luglio bisogna pagare le imposte per l'Unico con maggiorazione dello 0,4%. Dovrebbe essere resa nota anche la data per il pagamento della nuova tassa Iuc (imposta unica comunale), la normativa è però ancora allo studio e non si conoscono né aliquote, né detrazioni. E quindi la cosa più probabile è che la Iuc si dovrà pagare in formula unica entro il 16 dicembre. Data in cui, tra l'altro, si dovrà anche pagare la seconda rata della Tasi 2014 (sempre che non si sia già saldato interamente il conto il 16 giugno, com'è possibile scegliere di fare).

I migliori video del giorno