Tasi 2014: quando si paga? La domanda ha finalmente una risposta, visto che è stato reso noto che la tassa sui servizi indivisibili si pagherà il 16 giugno e il 16 dicembre di ogni anno, con due rate.

Per chi preferisce la soluzione unica, c'è anche questa possibilità, e però bisognerà pagare tutto prima, il 16 di giugno. Se per il 2014 non ci ci sarà, da parte dei comuni, un regolamento su aliquote, esenzioni e detrazioni, ecco che tutti gli acconti per gli immobili diversi dall'abitazione principale saranno calcolati con un'aliquota dell'1 per mille.

Quanto si pagherà per la Tasi 2014? Molto dipende dal tipo di casa che si possiede e comunque bisogna vedere quali sarà il comportamento dei comuni, che possono o meno alzare il coefficiente che parecchio incide sulla somma finale che si va a pagare.

Ci sono però delle stime che aiutano a farsi un'idea di quanto si pagherà per la Tasi 2014, stime fatte su dati delle Agenzie delle Entrate. Per esempio, chi ha una casa in categoria A/2 da 100 metri quadrati pagherà 95 euro se vive a Palermo. Le cose vanno molto meno bene per chi vive a Torino, in questo caso la Tasi potrebbe raggiungere anche i 601 euro. 480 euro a Bologna, 586 a Roma, 413 euro a Napoli, 507 a Milano.

Tasi 2014 decisamente più bassa per chi ha una casa sempre di 100 metri quadrati ma in fascia A/3. In questo caso si va da un minimo di 28 euro per chi sta a Palermo, il massimo spetta in questo caso agli abitanti di Roma (554 euro). A Torino si dovranno sborsare 441 euro, a Milano a 322 euro, a Bologna 385 euro.

Come si paga la Tasi 2014? Si potrà usare come sempre il modulo F24 o il bollettino.

I migliori video del giorno

E vista la diffusione degli home banking messi a disposizione su internet dalle varie banche, sarà sempre più diffusa la possibilità di pagare online, senza doversi sobbarcare code folli agli sportelli.