L'#Irpef è un'imposta le cui aliquote variano in base al reddito annuo del contribuente. I redditi vengono suddivisi in cinque scaglioni, con aliquote crescenti. Chi ha un reddito maggiore, pagherà di più al momento del calcolo della #Dichiarazione dei redditi, sia essa modello 730 o modello Unico.

Scaglioni e aliquote Irpef 2013 - 2014, mod. 730 e Unico

  • 1° scaglione

Include i redditi annui che vanno da 0 a 15mila euro, a cui verrà applicata l'aliquota del 23%. Per un calcolo veloce, rientra in questo scaglione chi ha un reddito mensile medio che non supera i 1.250 euro.

  • 2° scaglione

Include i redditi che vanno da 15.001 a 28mila euro, a cui verrà applicata l'aliquota del 27%.

Per un calcolo veloce, rientra in questo scaglione chi ha un reddito mensile medio che non supera i 2.335 euro.

A partire dal terzo scaglione, la legge stabilisce che l'aliquota maggiore si applica solo alla parte di reddito che eccede l'aliquota base.

  • 3° scaglione

Include i redditi che vanno da 28.001 a 55mila euro. Fino a 28mila euro si applica l'aliquota base del 27%, mentre per la parte eccedente si applica l'aliquota del 38% . Per un calcolo veloce, rientra in questo scaglione chi ha un reddito mensile medio che non supera i 4.583 euro.

  • 4° scaglione

Include i redditi che vanno da 55.001 a 75mila euro. Per la parte di reddito eccedente i 55mila euro si applica l'aliquota del 41%. Per un calcolo veloce, rientra in questo scaglione chi ha un reddito mensile medio che non supera i 6.250 euro.

I migliori video del giorno

  • 5° scaglione

Include i redditi che vanno oltre i 75mila euro. Per la parte di reddito eccedente i 75.000 euro si applica l'aliquota del 43%. Per un calcolo veloce, rientra in questo scaglione chi ha un reddito mensile medio che supera i 6.250 euro.