Anche quest'anno ci troviamo di fronte alle stesse domande: chi può, e come può, fruire della detrazione #Irpef per le spese scolastiche e d'istruzione dei figli da indicare nel modello 730? E innanzitutto quali spese si scaricano?

Spese scaricabili

Le spese scaricabili sono:

- spese scolastiche relative ai propri figli:

- spese d'istruzione;

- spese per studenti universitari fuori sede;

- spese per attività sportive.

Per quanto riguarda le spese d'istruzione sostenute nel 2013, possono detrarsi quelle relative alla frequenza dei seguenti corsi: istruzione secondaria di I e II; istruzione universitaria; perfezionamento e/o specializzazione universitaria, tenuti presso università o istituti pubblici e privati, italiani o stranieri.

Università private o straniere

Per gli istituti o università private o straniere le spese non devono essere superiori a quelli delle tasse e contributi degli istituti statali italiani. Il codice da utilizzare in questo caso è il 13.

Studenti fiscalmente a carico

Per quanto riguarda le spese sostenute dagli studenti universitari fiscalmente a carico, iscritti a un corso di laurea di un'università di un comune diverso da quello di residenza, la detrazione Irpef può essere fruita nei seguenti casi:

- per i canoni di locazione derivanti da contratti stipulati o rinnovati in base alla legge che disciplina le locazioni d'immobili ad uso abitativo;

- per canoni relativi ai contratti di ospitalità, relativamente agli atti di assegnazione e in godimento o locazione, stipulati con enti per il diritto allo studio, università, collegi universitari legalmente riconosciuti, enti senza fini di lucro e cooperative.

I migliori video del giorno

Studenti fuori sede

Il comune in cui è ubicata l'università degli studenti fuori sede deve essere distante almeno 100 chilometri dal comune di residenza dello studente e comunque in una provincia diversa, oppure, essere ubicata nel territorio di uno Stato membro dell'Unione Europea o in uno degli Stati aderenti all'Accordo sullo spazio economico con i quali sia possibile lo scambio d'informazioni.

L'importo per le spese degli studenti universitari fuori sede, che si è sostenuto, non può superare i 2.633 euro e va riportato nel quadro E del modello 730/2014, dai righi E13 in poi. Il codice da utilizzare è il 18.

Spese per attività sportive

Per le spese sostenute per le attività sportive praticate dai familiari a carico (ad esempio i figli) la detrazione riguarda le spese sostenute per l'iscrizione annuale e l'abbonamento, per i familiari a carico compresi fra i 5 e 18 anni, ad associazioni sportive, palestre, piscine ed altre strutture ed impianti sportivi destinati alla pratica sportiva dilettantistica.

L'importo da considerare non può essere superiore per ciascun familiare rientrante nella categoria anagrafica suddetta, a 210,00 euro. La detrazione può essere ripartita fra gli aventi diritto. In tal caso sul documento di spesa deve essere indicata la quota detratta da ognuno di essi, e sempre nel tetto massimo di 210 euro per ciascun figlio.

Per fruire della detrazione spese sportive, il contribuente deve acquisire e conservare il bollettino bancario o postale, la fattura, ricevuta o quietanza di pagamento da cui risulti la ditta, denominazione o ragione sociale e la sede legale del soggetto che ha reso la prestazione, la causale del pagamento, l'attività sportiva esercitata, l'importo pagato, i dati anagrafici di chi pratica l'attività sportiva e il codice fiscale di chi effettua il pagamento. Il codice 16 è quello che si utilizzerà per gli importi dichiarati. #Detrazioni fiscali