Novità in arrivo nel sistema sanitario a partire dal 1° luglio. Nell'ambito del progetto di dematerializzazione della sanità, verrà introdotta la preiscrizione farmaceutica digitale. Ci saranno, dunque nuove procedure per le fasce di reddito che stabiliscono la quota ticket da versare e le ASL stanno invitando i cittadini ad effettuare dei controlli entro il 30 giugno, per evitare il rischio di trovarsi proiettati in fascia più alta e costretti, di conseguenza, a pagare per intero i ticket.

Finora, è sempre stato il medico che effettua la prescrizione, oppure l'autocertificazione dell'assistito al momento della prenotazione, a stabilire l'attribuzione della fascia di reddito. Dall'inizio di luglio, invece, la fascia di reddito uscirà automaticamente sulla ricetta, in base alla Dichiarazione dei redditi in possesso del Ministero delle Finanze. In caso di errore, dunque, il medico o il farmacista non potranno più intervenire per effettuare eventuali modifiche.

Per questo motivo, molti cittadini potrebbero non risultare inseriti nel sistema TS - Tessera Sanitaria - come, ad esempio, i lavoratori dipendenti che hanno solo il Cud e non presentano dichiarazione dei redditi, o addirittura ci si potrebbe ritrovare in una fascia di appartenenza superiore a quella reale. Quindi, è necessario prima che scatti la riforma, controllare sia se si fa parte del sistema TS, sia se ci si trova inseriti nella giusta fascia, per evitare di vedersi proiettati in quella più alta che comporta l'intero pagamento del ticket. Inoltre, non sarà più possibile presentare autocertificazione della fascia di reddito, ma si dovrà andare agli sportelli Cup, oppure si potrà compilare un modulo regionale online da inviare all'ASL di appartenenza.

Insomma, si spera che i cambiamenti del 1° luglio non creino confusione e soprattutto non costringano numerose persone a pagare ancor di più i Ticket sanitari, poiché già adesso rappresentano una spesa piuttosto alta per le tasche di tutti gli italiani, soprattutto per quelli del Sud, come è emerso da un'inchiesta di Altroconsumo riguardante proprio il versamento di ticket e superticket.