Il nuovo modello ISEE 2014 serve ad ottenere delle particolari agevolazioni da parte dello Stato, nell'erogazione e nello sconto pecuniario di alcuni servizi sociali erogati in settori come ad esempio la Salute e l'Istruzione. Gli usi più frequenti di tale strumento sono infatti richiesti per accedere alle agevolazioni Universitarie come riduzioni dell'importo delle rate, buoni pasto in mensa, alloggi studenteschi e per ottenere degli sconti sul ticket inerente alle prestazioni sanitarie. Altri utilizzi possono essere anche per richiedere: assegni di maternità, assegni per il nucleo familiare, agevolazioni per servizi energetici (luce, gas, ecc.) e iscrizioni agli asili nido pubblici.

La sigla ISEE sta a significare: indicatore della situazione economica equivalente; ed è l'indice più importante da cui prende nome anche il modello ed è quello che dà un'idea sulla reale situazione economica e sul tenore di vita tenuto dalla famiglia. Un altro indice molto importante è l'ISP che viene richiesto da molte università per accertare la reale consistenza del patrimonio del soggetto richiedente e per vedere se la situazione patrimoniale è congrua con quella reddituale.

Nuovo modello ISEE 2014: documentazione necessaria e a chi rivolgersi

La dichiarazione ISEE è in parte un autocertificazione e in parte no. Dopo la riforma fatta del governo Letta infatti molti dati vengono definiti direttamente dallo Stato per conto dell'INPS. Per richiedere la certificazione del modello ISEE 2014 bisogna rivolgersi ad un intermediario, che può essere qualsiasi Caf (Centro di Assistenza Fiscale) disponibile sul territorio oppure direttamente al vostro commercialista.

I migliori video del giorno

Nel caso vi rivolgiate al primo sopracitato, che ovviamente non possiede la vostra documentazione fiscale, i documenti da fornire saranno quattro:

  • Documento dello Stato della Famiglia che viene rilasciato da proprio comune di residenza,

  • le coordinate IBAN del vostro C/c bancario.

  • un documento d'identità di tutti i componenti del nucleo familiare.

  • la dichiarazione dei redditi riferibile a tutti i componenti della famiglia ovvero il modello DSU (dichiarazione sostitutiva unica).

Una volta rilasciata questa documentazione al CAF, esso invierà i vostri dati all'INPS e successivamente vi rilascerà l'attestazione da voi richiesta modello ISEE che avrà validità per un anno.