Tari 2014 a Milano: qual è la scadenza, quando si paga l'acconto? Le domande dovrebbero già avere una risposta, ma a scatenare un po' di panico tra i milanesi è il fatto che manchi ancora un quarto dei bollettini. Il bollettino per la Tari 2014, infatti, si riceve direttamente in posta, ma per il momento solo tre quarti di questi sono stati consegnati. La scadenza per l'acconto tassa dei rifiuti è infatti oggi 16 settembre, ma dal momento che mancano ancora così tanti bollettini, non ci sarà nessuna multa per i ritardatari.

Chi ha cambiato casa o ha subito variazioni nel nucleo familiare molto probabilmente non ha ancora ricevuto il bollettino con l'acconto della Tari 2014 da pagare.

Arriverà nelle prossime settimane e si potrà pagare senza temere di incorrere in qualche sanzione: la scadenza sarà infatti il 16 di ottobre e si tratterà del conguaglio della vecchia Tares.

Come si paga la Tari 2014? Il bollettino con il modulo F24 arriva direttamente a casa ed è possibile pagare in tutti gli sportelli bancari e postali, oltre che nei bancomat abilitati. Come succede ormai sempre più spesso, c'è la possibilità di pagare online, evitando così di trovarsi a perdere ore e ore in fila alla posta o in banca. Per il pagamento online, ci si deve collegare al sito dell'Agenzia delle Entrate oppure utilizzare gli strumenti che la vostra banca potrebbe mettere a disposizione attraverso il proprio sistema di home banking. Dal Comune arriva la notizia di una raccomandazione: quando si paga via internet, non bisogna barrare la casella "acconto", altrimenti il sistema va in tilt completo.

I migliori video del giorno

Quanto si paga per la Tari 2014? Siamo più o meno sugli stessi livelli della Tares 2013. Ci sono agevolazioni per le famiglie con molti figli e per quelle con un solo genitore. Ci sono sconti anche per le coppie all'interno delle quali ci sia un over 75. Ci sono sconti, al di là delle case, per scuole, alberghi, negozi di frutta e pizza al taglio, bar, fioristi, pasticcerie. Così come ci sono sconti anche per i banchi del mercato e le onlus. Se siete anche voi tra i tantissimi che sono in piena confusione per colpa delle tasse e dei loro continui cambiamenti di nome, potete fare riferimento al sito del comune di Milano (la sezione Tari è in bella evidenza), chiamare il 02.02.02 o andare agli sportelli di via Larga.