Il termine per pagare il saldo della Tasi e l'imu 2014 sulle seconde case e sulle prime case di lusso è scaduto da pochi giorni e più precisamente il 16 dicembre. Sono però molti contribuenti che per un motivo o per un altro non hanno avuto la possibilità di pagare la tassa entro il giorno della scadenza. In questo articolo vedremo come effettuare il pagamento in ritardo delle due tasse, i codici tributo, il modello F24 e quali sanzioni si dovranno pagare con il ravvedimento operoso.

Tasi e Imu 2014: come pagare in ritardo con il modello F24, codici tributo e quali sanzioni si devono applicare

Vediamo adesso come pagare in ritardo il saldo Tasi e l'Imu 2014 attraverso il ravvedimento operoso.

Le procedure per pagare in ritardo le due tasse sono tre: la prima è il ravvedimento sprint, che può essere fatto entro 14 giorni dalla data di scadenza e pagando una sanzione dello 0,2% per ogni giorno di ritardo, la seconda procedura è il ravvedimento breve che può essere fatto se si paga la tasse dal 15° giorno al 30°giorno pagando la sanzione del 3%, la terza modalità avviene con il ravvedimento lungo, infatti, dopo il 30° giorno dalla scadenza, la sanzione viene aumentata del 3,75%. Alla cifra del ravvedimento dovranno essere applicati gli interessi pari all'1% annuo. Il normale saldo Tasi 2014 come l'Imu 2014 potevano essere pagati attraverso il modello F24 debitamente compilato o tramite bollettino postale. Per pagare la Tasi in ritardo noi consigliamo di utilizzare il modello F24 perché più facile da compilare, anche perché, se si vuole utilizzare un credito in compensazione la procedura risulta più semplice.

I migliori video del giorno

Prima di tutto scaricate il modello F24 dall'Agenzia delle Entrate che lo mette a disposizione dei contribuenti on-line. Dopo aver scaricato il modello riportate i codici tributo riferiti esclusivamente alla Tasi, che ricordiamo sono, codice 3958, da usare per abitazioni principali e relative pertinenze, codice 3959, da usare per fabbricati rurali ad uso strumentale, codice 3960, da usare per aree fabbricabili, codice 3961 da usare per tutti gli altri fabbricati in vostro possesso. Adesso vediamo come pagare in ritardo con il ravvedimento operoso. Nel modello F24 dovranno essere indicate tre diverse voci, la prima è relativa all'importo da pagare per il saldo Tasi, la seconda è relativa agli interessi e dovrà essere indicata con il codice 3962 e infine la terza cifra che è relativa alle sanzioni da pagare e dovrà essere indicata con il codice 3963. Occorre specificare i predetti codici nell'apposita "sezione Imu e altri Tributi" con le somme relative. Per pagare il saldo Tasi e l'Imu 2014 in ritardo, oltre a specificare il numero di immobili per cui si paga e l'anno di riferimento della tassa, occorre inoltre specificare nel modello, il codice ente-codice comune, e barrare lo spazio con la scritta "Ravv" e "Saldo".

Mentre per l'Imu 2014 il modello deve essere compilato nello stesso modo di quello per la prima rata ricordandosi di barrare anche qui la casella "Ravv", relativa al ravvedimento.