Si torna a parlare del #Canone Rai 2015, novità sull'importo o la scadenza non ce ne sono e la riforma è stata definitivamente abbandonata e rinviata probabilmente al 2016. In questo articolo cercheremo di fornire tutte le informazioni utili, non soltanto sull'importo, ma anche su chi è tenuto al pagamento dell'odiato balzello e come fare qualora si voglia richiedere la disdetta o l'esenzione. Come ogni anno, si sono accese nuovamente le polemiche intorno al contributo che viene richiesto per il finanziamento del servizio pubblico televisivo.

Canone Rai 2015: chi deve pagare, l'importo previsto per quest'anno e la scadenza

Per quanto riguarda il Canone Rai 2015, sono tenuti a pagare la tassa tutti coloro che sono possessori di un apparecchio che sia atto o adattabile alla ricezione dei programmi televisivi.

Questa precisazione, contenuta in una nota del Ministero dello Sviluppo Economico-Dipartimento per le Comunicazioni del 22 febbraio 2012, sottolinea come anche altri dispositivi che fungono da televisione (i computer, ad esempio) sono da considerarsi rientranti nell'obbligo di pagare la tassa.

L'importo e la scadenza per il pagamento del Canone Rai 2015 sono i seguenti, a seconda della soluzione di pagamento che si sceglie:

  • 1 rata annuale di 113,50 euro da pagare entro il 31/01/2015
  • 2 rate semestrali di 57,92 euro da pagare rispettivamente entro il 31/01/2015 e il 31/07/2015
  • 4 rate trimestrali di 30,16 euro da pagare rispettivamente entro 31/01/2015, il 30/04/2015, il 31/07/2015, il 31/10/2015

Canone Rai 2015: per chi scatta l'esenzione?

L'esenzione del Canone Rai 2015 è prevista per tutti coloro che hanno compiuto 75 anni di età entro i termini di scadenza del pagamento ma soltanto se presentano i seguenti requisiti:

  • non essere conviventi di un altro soggetto che ha un reddito proprio
  • il reddito complessivo della famiglia non deve superare i 6.713,98 euro annui (cioè tredici mensilità da 516,46 euro)

L'esenzione dal Canone Rai 2015 riguarda anche alcune categorie specifiche come i militari delle Forze Armate, i militari delle Forze Nato presenti sul territorio, tutti gli agenti e i dipendenti dei consolati, coloro che vendono o riparano apparecchi televisivi.

I migliori video del giorno

Canone Rai 2015: come effettuare la disdetta

Secondo la normativa, la disdetta dal pagamento del Canone Rai 2015 sarebbe dovuta giungere entro il 31 dicembre del 2014. Qualora non sia stata effettuata, occorre scegliere il pagamento a rate ed effettuarla entro il 30 giugno 2015 per non pagare la seconda parte del balzello. Per ottenere la disdetta bisogna dimostrare di non possedere alcun apparecchio atto alla visione dei programmi televisivi (tramite cessione, alienazione o suggellamento). Per richiedere la disdetta occorre compilare il modulo specifico presente sul sito dell'Agenzia delle Entrate, compilarlo in tutte le sue parti ed inviarlo al seguente indirizzo: Agenzia delle Entrate S.A.T. - Sportello Abbonamenti TV- Ufficio Torino 1 - c.p. 22 - 10121 Torino.

È tutto sul pagamento del Canone Rai 2015, le novità, la scadenza, l'importo, l'esenzione e la disdetta. Se desiderate ricevere informazioni sulle tasse e in generale sulle manovre di politica economica, il nostro suggerimento è di cliccare sul tasto "Segui" posto poco al di sopra del titolo dell'articolo.