A comunicare che il nuovo catasto dovrebbe entrare in vigore entro il 2019 è l'agenzia Ansa che avrebbe letto un documento ufficiale dell'#agenzia delle entrate. L'agenzia riporta alcune delle numerose novità che porterebbero a rivoluzionare il mercato italiano dell'immobile, tra le novità più discusse ci sarebbe l'equiparazione degli immobili dalle case popolari alle case di lusso. Secondo Rai News partirà dal primo luglio dell'anno corrente il campionario degli immobili per arrivare al 2018 per la compilazione delle statistiche. Anche per le imposte sulla casa ci sarebbero modifiche, a subire variazioni importanti sarebbe la base imponibile.

Le case popolari equiparate alle case di lusso

Secondo le indiscrezioni riportate dall'agenzia Ansa da qui a pochi anni sarebbe pronta l'abolizione delle varie categorie: A1, A2 e A3 con cui si catalogano le abitazioni e queste sembra che vengano sostituite da un'unica categoria: O1 per tutti gli immobili residenziali. Per la valutazione dell'immobile si passerebbe dal tenere in conto i vani che lo compongono ai metri quadrati, ad incrementare lo stesso aiuterebbero affacciate dei balconi, quantità di scale, piano e presenza o meno di un ascensore. Sembra che avranno una loro importanza e saranno quantificati anche la posizione e le condizioni dell'immobile.

Il calcolo delle tasse sull'immobile, cambia l'imponibile

Al variare del valore patrimoniale varia anche l'imponibile su cui vengono calcolate oggi le varie imposte sugli immobili, si passerebbe dal calcolarle sulla rendita catastale al valore patrimoniale. Altre novità arrivano per coloro che sono in possesso di una residenza di valore storico o in centri di particolare interesse culturale.

I migliori video del giorno

In questi casi sarebbero previste delle importanti agevolazioni fiscali che raggiungono un tetto del 30 per cento per edifici che risultino superare i 300 metri quadrati. A restare invariato sarebbe l'esonero dal pagamento dell'onere contributivo per gli immobili definiti improduttivi tra cui rientrano i luoghi di culto, come le chiese.