Il due per mille dell'Irpef, in via volontaria, può essere devoluto ai partiti politici. Ma a chi nello specifico? Ebbene, al riguardo l'agenzia delle entrate ha reso noto che è pronta la lista dei partiti politici tra cui scegliere. Apponendo la propria firma sull'apposita scheda presente sui modelli di dichiarazione dei redditi 2015 730 ed Unico Persone Fisiche, occorre scegliere solo un partito politico da sostenere tra quelli che, presenti sulla lista, hanno tra l'altro un apposito codice che è quello che occorre indicare. In accordo con quanto riportato da FiscoOggi, il Quotidiano telematico dell'Agenzia delle Entrate, è possibile esercitare in via volontaria la scelta del 2 per mille dell'Irpef 2015 potendo scegliere tra uno dei seguenti diciannove partiti politici: Union Valdôtaine, Die Freiheitlichen, Nuovo Centrodestra, Movimento Associativo Italiani all'Estero, Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale, Partito Democratico, Centro Democratico, Partito Liberale Italiano, Lega Nord per l'Indipendenza della Padania, Popolari per l'Italia, Partito della Rifondazione Comunista - Sinistra Europea, SVP - Südtiroler Volkspartei.

Ed ancora Movimento Politico Forza Italia, Sinistra Ecologia Libertà, Movimento Stella Alpina, Unione per il Trentino, PATT - Partito Autonomista Trentino Tirolese, Scelta Civica ed il Partito Socialista Italiano. La scelta relativa al 2 per mille da destinare ai partiti politici può essere effettuata anche da coloro che sono esonerati dalla presentazione della dichiarazione dei redditi con il 730 2015 oppure con il modello Unico Persone Fisiche 2015. In tal caso, infatti, il contribuente può comunque compilare la scheda e presentarla per l'anno di imposta 2014 entro e non oltre la data del 30 settembre del 2015 attraverso i servizi telematici dell'Agenzia delle Entrate, oppure consegnando la scheda ad un Centro di assistenza fiscale (Caf), ad un intermediario abilitato, oppure ancora è possibile recarsi presso uno sportello postale.

I migliori video del giorno

La scheda è quella dove, sempre per l'Irpef 2015, è possibile esercitare anche la scelta relativa al cinque ed all'otto per mille. In data martedì 17 marzo del 2015, sul due per mille dell'Irpef alla politica, l'Agenzia delle Entrate ha emanato un'apposita risoluzione, la numero 27/E. I modelli di dichiarazione, il 730 2015 ed Unico Persone Fisiche 2015, unitamente a tutti gli altri, si possono come al solito scaricare gratuitamente, insieme alle relative istruzioni, dal sito Internet dell'Agenzia delle Entrate.