Dichiarazione dei redditi col modello 730 Precompilato, come si correggono gli errori e mancanze? - Per milioni di contribuenti italiani questa è la prima volta che la dichiarazione dei redditi si fa con il Modello 730 Precompilato: teoricamente molti dati sono già inseriti e vanno solo controllati che siano giusti, mentre altri vanno inseriti come negli anni passati. Nel periodo 1 maggio / 7 luglio il Modello 730 va integrato e controllato, poi inviato all'Agenzia delle Entrate. Ma cosa fare se ci si accorge che i dati già inseriti sono sbagliati, o magari che quelli inseriti dallo stesso contribuente sono sbagliati o incompleti?

Correzioni al Modello 730 Precompilato

Rettifiche e correzioni alla dichiarazione dei redditi precompilata devono seguire il canale ordinario, ovvero una volta che il Modello 730 è inviato all'Agenzia delle Entrate non si può certo inviarne un altro corretto e ricompilato interamente, neanche se si è entro la scadenza del 7 luglio.

Ci si deve invece rivolgere ad un CAF o ad un professionista per l'assistenza fiscale ed inviare una dichiarazione integrativa, oppure fare un modello Unico integrativo o correttivo nei termini.

Insomma, se dovete correggere il Modello 730 precompilato in qualche suo punto -ma vale in realtà anche nel caso non sia già compilato- le alternative sono due: la prima richiede per forza l'assistenza di CAF o professionisti perchè il contribuente non può inviare da solo all'Agenzia delle Entrate il "Modello 730 integrativo a favore", anche se ha trasmesso la dichiarazione dei redditi (quella sbagliata da sistemare appunto) da solo all'Agenzia o tramite sostituto d'imposta. Unica eccezione per la quale si può fare da soli è se si devono modificare i dati del sostituto d'imposta, indicarne l'assenza, oppure se non è stato trasmesso il risultato contabile allo stesso sostituto.

I migliori video del giorno

La seconda alternativa per correggere o integrare i dati della dichiarazione dei redditi con Modello 730 Precompilato è quella di inviare in seguito un Modello Unico correttivo nei termini o integrativo, in questo caso sì con la possibilità di fare da soli.