Nel modello 730 precompilato per l'anno 2015 una delle #Detrazioni fiscali, che sarà maggiormente utilizzate dai contribuenti, è quella relativa alle spese mediche e sanitarie sostenute nell'anno 2014; tali spese, come ampiamente annunciato dall'#agenzia delle entrate, non troveranno spazio, in questo primo anno di sperimentazione, nel #modello 730 precompilato predisposto dall'Amministrazione finanziaria. Sarà pertanto compito del contribuente inserire le spese mediche e sanitarie sostenute, facendo attenzione a quelle che sono detraibili per non incorrere nel rischio di inviare una dichiarazione dei redditi "infedele" ed essere costretti, tra un paio di anni, a restituire al fisco la somma indebitamente detratta maggiorata di sanzioni e interessi.

Detrazioni spese mediche nel modello 730 2015 precompilato

La percentuale di detraibilità delle spese mediche è pari al 19% dell'onere sostenuto con una franchigia di euro 129,11, non esiste invece un limite massimo e quando le spese mediche sostenute superano la soglia di 15.493,71 possono essere rateizzate in 4 annualità. La detrazione fiscale è consentita anche per le spese mediche sostenute per i soggetti fiscalmente a carico.

Spese mediche detraibili nel 730/2015: documentazione richiesta

  • Per i medicinali e i ticket sui farmaci è necessario conservare la fattura o lo scontrino parlante dai quali risultino la natura, qualità e quantità del prodotto acquistato e il codice fiscale di chi ha sostenuto la spesa (non sono detraibili i parafarmaci).
  • Visite specialistiche, analisi, esami, terapie e certificati medici per uso sportivo, patente, pratiche assicurative etc. sono detraibili se accompagnati dalla fattura rilasciata dal medico o dalla ricevuta del ticket se la prestazione viene resa nell'ambio del servizio sanitario nazionale.
  • Prestazioni sanitarie riabilitative rese da infermieri, logopedisti etc... oltre alla fattura rilasciata da chi ha effettuato la prestazione dovranno essere corredate da prescrizione medica.
  • Acquisto e/o affitto di protesi sanitarie e dispositivi medici: fattura o ricevuta fiscale rilasciata dal soggetto esercente l'arte ausiliaria della professione sanitaria, se la fattura non è rilasciata da quest'ultimo è necessaria una sua attestazione sul documento di spesa che certifichi di aver eseguito la prestazione. Per i dispositivi medici è necessario, inoltre, documentare che il prodotto acquistato sia dotato della marcatura C.E.
  • Prestazioni chirurgiche e degenze ospedaliere devono essere documentate dalle fatture o ricevute fiscali rilasciate dall'ospedale o dalla casa di cura (non sono detraibili le spese non direttamente correlate all'intervento o alla degenza (letto aggiuntivo, maggiorazione per telefono o altri extra etc..).

Spese sanitarie detraibili nel 730/2015: novità

Con la circolare n.

I migliori video del giorno

17/E del 2015, l'agenzia delle entrate, rispondendo ad alcuni quesiti posti dai centri di assistenza fiscale è intervenuta anche in merito alla detraibilità di alcune spese mediche.