Mancano solamente pochissime ore prima della scadenza ufficiale per il pagamento della seconda rate della Tasi 2015, imposta relativa ai servizi indivisibili che dovrà essere pagata entro il 16 dicembre 2015 nella maggior parte dei Comuni d’Italia. Il calcolo della Tasi sarà differente di città in città in base alle differenti aliquote stabilite dalle singole amministrazioni e dalle possibili detrazioni effettuabili dai cittadini. Per giungere al valore finale da pagare sarà necessario partire dalla rendita catastale del proprio immobile rivalutata del 5% (moltiplicare per 1.05) e moltiplicarla prima per il coefficiente fisso stabilito dalla Legge e successivamente per l’aliquota fissata dal Comune di appartenenza.

Una volta giunti a tale valore sarà possibile sottrarre eventuali detrazioni fiscali e dividere infine per due il valore ottenuto (il calcolo si riferisce infatti alla rata totale che è stata divisa in due flussi di pagamento).

Aliquote Tasi nelle principali città d’Italia: quali sono i coefficienti per il calcolo dell’imposta?

Tutti gli abitanti della capitale d’Italia per effettuare correttamente il calcolo della 2^ rata Tasi dovranno moltiplicare per una aliquota del 2.5 per mille nel caso di prima casa, 0.8 per mille nel caso di 2^ casa ed 1 per mille nel caso in cui l’oggetto in questione fosse un fabbricato “rurale” o una casa di lusso. Passando a Milano si evidenzia come il moltiplicatore sia sempre del 2.5 per mille per le prime case mentre per tutti gli altri possedimenti il calcolo sarà accorpato direttamente a quello per il pagamento dell’IMU.

I migliori video del giorno

A Torino l’amministrazione comunale ha invece stabilito una quota particolarmente alta del 3.3 per mille con riduzioni all’1 per mille per fabbricati attualmente invenduti dalle aziende costruttrici. Si ricorda infine come a Napoli il pagamento della seconda rata della Tasi 2015 sia previsto solamente sulle prime case con una aliquota del 3.3 per mille per tutti i cittadini (nessuna tassa prevista invece su secondi possedimenti ed altri immobili).