L'agenzia delle entrate ha emanato in data 8 marzo 2016 il provvedimento relativo al Bonus Stradivari, cioè il contributo da 1000 euro previsto dalla Legge di Stabilità 2016 con il quale gli studenti di Conservatori e Istituti Musicali Pareggiati possono acquistare uno strumento musicale nuovo adatto al corso di studi intrapreso usufruendo di uno sconto. Da quelli più comuni e conosciuti come clarinetto, flauto, tromba e pianoforte a quelli più 'inusuali' come eufonio, oboe barocco o tromba rinascimentale, l'Agenzia delle Entrate nel provvedimento esplica le modalità attuative con le quali si può usufruire del bonus, ma attenzione: è stato previsto un tetto massimo di 15 milioni di euro, finiti i quali il contributo non sarà più concesso.

Bonus strumenti musicali, legge di stabilità 2016: a chi spetta?

I requisiti per ottenere il Bonus Stradivari da €1000 per l'acquisto di uno strumento musicale sono i seguenti:

  • iscrizione a un corso musicale di strumento (vecchio ordinamento) o al corso di laurea di 1° livello (nuovo ordinamento) presso un Conservatorio o in un Istituto Musicale Pareggiato per l'anno accademico 2015-2016 o 2016-2017, 
  • essere in regola con il versamento di di tasse e contributi relativi al corso.

Il contributo viene erogato nel 2016, una sola volta per ogni richiedente, in forma di sconto concesso dal produttore o dal negoziante all'atto dell'acquisto dello strumento musicale nuovo "coerente con il corso principale cui è iscritto lo studente". Lo sconto sul prezzo, applicabile anche in caso di acquisto di un singolo componente dello strumento, non potrà superare i 1000 euro o comunque il prezzo di acquisto se inferiore a tale importo.

I migliori video del giorno

Prima dell'acquisto il richiedente deve munirsi di certificazione, rilasciata dall'istituto nel quale si frequenta il corso di Musica, che riporti le generalità (nome, cognome, codice fiscale) oltre che il corso e l'anno accademico di iscrizione. Il testo completo del provvedimento può essere scaricato dal sito dell'Agenzia delle Entrate accedendo, a partire dalla home, alla sezione documentazione > provvedimenti, circolari e risoluzioni > provvedimenti > provvedimento dell'8/3/2016.