Agenzia dell'Entrate: in arrivo 100mila avvisi da parte del Fisco diretti a persone fisiche e titolari di Partita Iva. Si tratta di segnalazioni di errori effettuati nelle dichiarazioni dei redditi per quanto riguarda l’anno 2012 e di possibili correzioni da effettuare tramite un iter che l’Agenzia indicherà nella comunicazione al contribuente.

Avvisi di errore sui redditi 2012: cosa fare?

Gli avvisi che manderà l’#agenzia delle entrate riguardano eventuali errori inerenti le #Dichiarazione dei redditi che il cittadino ha presentato nel 2013 e che quindi rispecchiano i redditi percepiti nel 2012. La comunicazione al contribuente potrà arrivare via PEC (posta elettronica certificata) e nella lettera verrà indicata, l’eventuale incongruenza riscontrata e risultata dalla verifica dei dati del contribuente in Anagrafe tributaria.

Il cittadino avrà la possibilità di adottare due diverse strade per mettersi in regola. Se si è sicuri di non aver commesso errori, si potrà contattare direttamente l'Agenzia, evitando che l'anomalia erroneamente riscontrata, possa tradursi in un avviso di accertamento. Se l’errore invece è effettivo, ed ha ragione il riscontro effettuato dal Fisco, si potrà regolarizzare la propria posizione, pagando le eventuali sanzioni ma ridotte da agevolazioni stabilite dall’Agenzia dell’Entrate, come previsto dal recente metodo del “ravvedimento operoso” della nuova linea del Fisco improntata ad un maggiore dialogo e trasparenza con il cittadino.

Avvisi inviati dall’Agenzia per via telematica

Gli avvisi di errore riscontrati dal Fisco non arriveranno solo in forma cartacea, infatti, come nel caso di titolari di Partita IVA, arriveranno tramite Posta Elettronica CertificataRisulta importante, in particolar modo per questo tipo di contribuenti, controllare assiduamente la propria PEC in quanto, dopo il periodo previsto entro il quale l’Agenzia darà la possibilità di pagare attraverso il ravvedimento operoso, l’errore riscontrato potrebbe diventare non più sanabile nelle forme agevolate previste dalle nuove regole del Fisco.

I migliori video del giorno