2

Il Canone Rai dal 2016 viene pagato sulla bolletta della luce della prima casa di norma se non si paga il canone con un bollettino oppure si è ottenuto l'esonero per l' anno 2017 dal pagamento del canone con la dichiarazione di non detenzione di TV, fatta entro il 31 dicembre.

Le tariffe del canone 2017 stabilite dalla circolare dell'Agenzia delle Entrate sono le seguenti:

  • Attivazione della fornitura elettrica dopo il 1 gennaio 2017 o entro il 30 settembre comporta il pagamento del canone rai 2017 secondo i mesi dell'anno dalla data di attivazione alla disattivazione. Ad esempio per l'attivazione fatta nel mese di marzo si pagano 8 rate dell'importo di 9,65 euro per un totale di 77,2 euro.
  • Attivazione della fornitura residenziale dal 1 ottobre comporta il pagamento canone secondo le tariffe 2017, l' addebito del canone, nel gennaio del 2018, è di 26,04 euro con la bolletta di gennaio 2018.
  • Attivazione della fornitura entro il 1 gennaio e disattivata entro il 30 settembre si paga il canone dal mese di attivazione a quello di disattivazione, la rata è di 9 euro fino al mese di disattivazione.
  • Fornitura attiva al 1 gennaio, disattivata e attivata con nuova fornitura residenziale entro il 30 settembre, comporta il pagamento delle rate da gennaio alla disattivazione 9 euro al mese sulla nuova bolletta per le rate mancanti e il proseguimento delle rate normali. Per l'attivazione fatta dopo il 30 settembre 2017 l 'addebito canone viene addebitato nella prima bolletta del 2018.
  • Nel caso di cambio da fornitura residenziale a non residenziale il canone deve essere pagato solo per i mesi di fornitura residenziale.

Esenzioni pagamento canone

Le dichiarazioni di esenzione che il contribuente presenta comportano i seguenti casi:

  • per fornitura attiva al primo gennaio e dichiarazione sostitutiva di esenzione presentata dopo il 31 gennaio ma entro il 30 giugno, il pagamento del solo semestre del canone rai in base alle tabelle previste;
  • quando, invece, la dichiarazione di esenzione viene presentata nel marzo 2017, il contribuente paga solo tre rate da 7,83 euro in quattro rate per un totale di 31,33 euro di canone rai 2017;

nel caso in cui la dichiarazione sostitutiva di esenzione è stata presentata dopo il 30 giugno 2017 il contribuente paga l' intero canone 2017, precisamente 90 euro, l'esenzione presentata,però, sarà valida per il canone rai 2018.