Le scadenze fiscali di febbraio 2017? Se le chiedete al vostro commercialista, vi snocciolerà a memoria questa filastrocca: Tessera sanitaria, Intrastat, conguaglio Irpef, dichiarazione Iva annuale e carichi affidati Equitalia. Un mese già molto complesso, quindi; e le cose potrebbero peggiorare se verrà confermato lo sciopero dei commercialisti, indetto dal 26 febbraio al 6 marzo. Tra i sindacati, il viceministro dell’Economia Luigi Casero e Rossella Orlandi, direttrice dell’Agenzia delle entrate, è in corso una trattativa per evitarlo; ma sul tavolo ci sono anche una proroga della scadenza per la dichiarazione Iva 2017 e un blocco alle sanzioni per i possibili ritardi.

E sul tema è scesa in campo anche l'Autorità di garanzia per gli scioperi: per salvaguardare i contribuenti, ha chiesto al governo una proroga dei termini per la dichiarazione Iva, nel caso l'astensione dal lavoro dei commercialisti venisse confermata. Ma andiamo con ordine e vediamo quali sono gli adempimenti principali di febbraio.

Fisco: dalla Tessera sanitaria a Intrastat

Si parte giovedì 9 con l’invio dei dati che servono al sistema Tessera sanitaria. Andranno mandati quelli relativi alle spese sanitarie del 2016 e sui rimborsi per prestazioni non erogate o erogate in modo parziale. Tra i soggetti obbligati all’adempimento ex novo sono stati inseriti gli infermieri, le ostetriche, i tecnici di radiologia medica, i veterinari, le parafarmacie, gli psicologi, gli ottici e le strutture autorizzate e non accreditate.

I migliori video del giorno

Tra gli adempimenti da eseguire entro lunedì 27 da segnalare invece l'invio degli elenchi Intrastat.

Fisco: Irpef, Iva ed Equitalia

Martedì 28 è un giorno di fuoco: va in scadenza il conguaglio Irpef da parte dei sostituti d’imposta relativo all’anno precedente. Sempre il 28 è in calendario l’invio della dichiarazione Iva annuale. E per non farsi mancare nulla, febbraio 2017 si chiude con Equitalia che deve comunicare gli eventuali carichi affidati al 31 gennaio 2016. E quindi saranno resi noti quelli che potranno essere ammessi alla rottamazione delle cartelle con domanda da presentare entro il 31 marzo 2017.