Si avvicina il termine di scadenza per il pagamento del Bollo auto, fissato per il 31 gennaio, sicuramente una delle tasse più odiate dagli italiani. Non tutti sanno, però, che è possibile godere della esenzione del bollo auto in presenza di determinati requisiti. Riepiloghiamo di seguito le agevolazioni in vigore che consentono di non pagare la tassa di possesso per automobili e motocicli.

Bollo auto e moto storiche: cosa prevede la normativa 2017?

Secondo la normativa in vigore [VIDEO], possono usufruire dell’esenzione bollo auto i veicoli (auto o moto) immatricolati più di 30 anni fa. Fino al 2015, l’esenzione riguardava le immatricolazioni con almeno 20 anni di anzianità, ma le modifiche alla legge hanno innalzato questo limite, ed anche le agevolazioni che erano state mantenute da diverse Regioni sono ora state abolite a seguito di una sentenza della Corte Costituzionale che le ha ritenute illegittime.

Nel caso in cui il veicolo storico continui a circolare, il proprietario è comunque tenuto al pagamento di una quota pari a 28,40 euro per le auto e 11,36 euro per le moto.

Esenzione e sconti bollo auto per auto ecologiche

Le auto ad alimentazione ecologica possono usufruire di esenzione dal pagamento del bollo o forti sconti a seconda delle Regioni.

  • Alimentazione a gas: esenzione a vita in Lombardia e Piemonte; esenzione di 5 anni e poi sconto del 75% nella provincia di Trento, in Basilicata e in Puglia; provincia di Bolzano, esenzione per 3 anni e poi sconto del 75%; in tutte le altre regioni, viene applicato uno sconto a vita del 75%.
  • Alimentazione elettrica: esenzione a vita in Lombardia e Piemonte, mentre in tutte le altre Regioni l’esenzione dura 5 anni e poi subentra uno sconto del 75%.
  • Auto immatricolate con doppia alimentazione benzina/gas: 5 anni di esenzione in Liguria, Basilicata e Puglia; 3 anni di esenzione nella provincia di Bolzano; 5 anni di esenzione e poi sconto dell’80% in Piemonte.
  • Alimentazione ibrida: in Piemonte si paga il bollo solo per i kilowatt del motore a benzina; Marche, Basilicata e Liguria, non si paga per 5 anni; in Puglia, 5 anni e poi sconto del 75%; in Umbria non si paga per 2 anni; a Bolzano e in Veneto per 3.

Legge 104: esenzioni per disabili e parenti

Un’importante categoria che è interessata all’esenzione del bollo auto è quella dei cittadini che usufruiscono delle agevolazioni della Legge 104.

I migliori video del giorno

I disabili ed i familiari a carico, possono infatti chiedere alla propria Regione di essere esonerati dal pagamento per le autovetture di cilindrata non superiore ai 2.0 litri benzina e 2.8 litri diesel.