Novità in arrivo per quanto riguarda il tetto di reddito dei #figli a carico ai fini dello sconto sulle tasse. Un emendamento alla Legge di Bilancio 2018 presentato dal Pd prevede, infatti, di elevare la soglia di 2.840 euro al di sopra della quale un figlio non viene più considerato a carico [VIDEO]. La modifica non è ancora stata votata ma sembra che la maggioranza possa convergere compatta verso l’approvazione dell’emendamento.

Novità per i figli a carico, cresce la platea dello sconto fiscale

Dal 2018 salirà il tetto di reddito per ottenere la detrazione per i figli a carico. Attualmente, lo sconto fiscale per una famiglia è di 950 euro l’anno per ogni figlio che abbia meno di 25 anni e che percepisca un reddito non superiore a 2.840 euro annui.

Da tempo si parlava di alzare la soglia che il Governo ha in mente di modificare a partire dal 2018. Rimane da definire quale sarà il nuovo tetto di reddito che il senatore Giorgio Todini, presidente della Commissione Bilancio che sta esaminando l’emendamento, auspica il più possibile vicina ai 5.000 euro annui, vale a dire la soglia di povertà definita dall’Istat.

“Un giovane che guadagna meno di 5.000 mila euro l’anno è considerato povero e quindi è giusto che rimanga a carico della famiglia che deve essere sostenuta con uno sconto fiscale”. Queste le parole del senatore Todini che ha anche ricordato come l’innalzamento del tetto di reddito rappresenti anche un contributo all’emersione del lavoro nero in quanto spesso i giovani accettano di essere retribuiti in nero per evitare di superare la soglia di reddito che da diritto allo sconto fiscale per la propria famiglia.

Le buone intenzioni, però, dovranno ovviamente fare i conti con le risorse disponibili per le quali difficilmente il tetto potrà essere pari ai 5.000 euro auspicati da Todini. Più probabile un limite fissato intorno ai 3.500 euro annui che comporterebbe, comunque, la crescita della platea degli aventi diritto alle detrazioni.

Detrazioni figli a carico: chi può richiederle

Ricordiamo che le #Detrazioni fiscali per i figli a carico possono essere richiesti per ogni figlio che non possiede reddito superiori a 2.840 euro e non hanno superato i 25 anni di età.

L’importo delle detrazioni annue è pari a 1.220 euro per i figli entro i 3 anni di età e a 950 euro oltre i 3 anni. Per il 2018, gli importi rimarranno comunque invariati in quanto l’emendamento alla Legge di Bilancio, la cui approvazione è prevista per i prossimi giorni, prevede la sola modifica del tetto di reddito. #politica