L'arrivo di ogni anno porta con se molte nuove sorprese, non sempre positive per i consumatori italiani.

Nuove e vecchie tasse incombono sulle famiglie, anche se alle volte si può essere esentati dal loro pagamento.

Quindi, per tutti coloro che non volessero incorrere nel pagamento di tasse non dovute l'inizio dell'anno è proprio il momento opportuno per correre ai ripari, presentando le relative dichiarazioni di esenzione.

Tra le tasse pagate dagli Italiani, quella del Canone Rai per i dispositivi televisivi è di sicuro la più discussa. Eppure chi non fosse in possesso di una tv, può evitare il pagamento del canone mediante la presentazione della richiesta di esenzione.

Chi può fare richiesta di esenzione e quando

La data di scadenza per la presentazione della domanda di esenzione dal Canone Rai per l’anno 2018 [VIDEO] è stata fissata per il prossimo il 31 gennaio 2018. Tutte le richieste che giungeranno oltre tale data, infatti, non saranno prese in considerazione.

Possono presentare richiesta di esenzione totale dal pagamento del canone televisivo RAI per l’anno 2018 tutti coloro che non sono in possesso di apparecchi televisivi. Inoltre, sono esentati dal pagamento del canone RAI anche gli anziani over 75 con reddito annuale inferiore alle 6700 euro.

La Legge di Stabilità del 2016 [VIDEO], ha dichiarato che il canone televisivo RAI viene addebitato tramite pagamento della bolletta della luce durante il periodo che va da Gennaio a Ottobre.

Canone Rai, quali apparecchi sono esentati?

Secondo l'attuale regolamentazione, sono esenti dal pagamento del canone televisivo tutti gli apparecchi che non ricevono direttamente il segnale del digitale terrestre o mediante apposito decoder.

Non sono, quindi, considerati apparecchi televisivi i computer, i telefoni cellulari e tutti i dispositivi elettronici [VIDEO]che non impiegano (e che non sono dotati di) alcun decoder.

Dove reperire il modulo di esenzione

Il modulo di esenzione è scaricabile dal sito web ufficiale della Rai e/o da quello dell’Agenzia delle Entrate. È possibile inviare il modello tramite internet oppure spedire la copia cartacea con raccomandata, allegando fotocopia del proprio documento di identità.

Inoltre, per evitare di incorrere nell'addebito della prima rata di Gennaio 2018, sarebbe opportuno scaricare e inviare il modello di esenzione entro e non oltre la fine del mese di dicembre.