Il 1 luglio rischia di diventare una data fondamentale nel calendario fiscale italiano. Infatti, a partire da quella data i contribuenti italiani pagheranno meno interessi di mora sulle cartelle esattoriali pagate in ritardo. Ma il Direttore dell'Agenzia delle Entrate, con il Provvedimento n°164664 del 30 maggio 2019, ha esteso i termini per aderire al servizio di consultazione online delle fatture elettroniche.

Le motivazioni alla base del cambiamento

Come mette in evidenza Il Sole24ore la modifica apportata dall'Agenzia delle Entrate ha l'obiettivo di andare incontro ai professionisti abilitati e alle associazioni di categoria degli imprenditori. Il mondo delle imprese, infatti, aveva più volte sollecitato il Governo e l'amministrazione finanziaria in questo senso, anche perché c'era la necessità di coordinare le attività in modo da rispettare le altre scadenze dello stesso periodo.

Anche se ad essere più interessati al provvedimento sono aziende e professionisti, occorre dire che il provvedimento si applica anche ai consumatori finali.

La nuova finestra e le altre modifiche

Come accennato sopra, la possibilità di aderire al servizio di consultazione online delle fatture elettroniche inizia il 1 luglio 2019 e si concluderà il prossimo 31 ottobre 2019. Il governo non è intervenuto esclusivamente sui termini di adesione, ma modifica anche alcune scadenze che vedono come protagonista l’Agenzia delle Entrate.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Tasse Affari E Finanza

Ad esempio, è stato modificato anche il termine per la temporanea memorizzazione e per la cancellazione del file xml. Anche questo termine viene ampliato, passando da 30 a 60 giorni. Ovviamente, questo periodo transitorio inizierà a decorrere allo scadere della finestra temporale per l'adesione al servizio di consultazione online. cioè dal 31 ottobre. Di conseguenza, tale periodo transitorio terminerà il prossimo 31 dicembre 2019.

L'adesione al servizio di consultazione online delle fatture elettroniche. come specificato dal provvedimento dell'Agenzia delle Entrate, anche tramite un intermediario appositamente delegato al servizio di consultazione.

Come funzionerà il sistema a regime

Una volta effettuata la scelta di aderire, il contribuente avrà a disposizione il file di tutte le fatture elettroniche sia per la consultazione che per l'eventuale acquisizione.

Ogni contribuente, inoltre, ha la facoltà di disdire il servizio di consultazione in ogni momento. Le fatture elettroniche inserite nel sistema sono consultabili entro i successivi due anni e vengono cancellate automaticamente entro 60 giorni dalla scadenza di questo termine.

Nel caso in cui, in una transazione commerciale, solo uno dei due soggetti implicati abbia aderito al servizio di consultazione online, le informazioni saranno visibili solo al soggetto aderente.

Se, invece, nessuno dei due soggetti ha aderito al servizio online, l'Agenzia delle Entrate provvederà ad inviare la fattura elettronica al destinatario. Ma, nello stesso tempo, cancella i dati delle fatture elettroniche mantenendo solo quelli diversi dalla natura, quantità e qualità dei beni e servizi venduti.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto