Internet occupa parte del nostro tempolibero e spesso è uno strumento indispensabile per il lavoro. Con l'avvento degliamatissimi social network è diventato anche luogo di ricerca del lavoro stesso.Grazie ai social network qualiFacebook e Linkedin è possibile mettersi in mostra, crearsi una reputazioneonline dettagliata, una buona dose di referenze e candidarsi velocemente.

La rete, si sa, è uno strumento globale ein quanto tale pone dei limiti alla gestione della privacy di tutti noi. Lacondivisione di idee, opinioni, l'appartenenza a gruppi, possono essere vistenon bene da quelle realtà operanti nella selezione che si servissero della reteper reperire informazioni ulteriori sui candidati.

In questi giorni un'importante societàdi recruiting ha stilato una guida di accorgimenti da tenere in considerazioneper il proprio profilo online.

Prima regola è quella di impostare la privacy in modo corretto: un profilotroppo aperto, reso pubblico rischia di fornire ai più informazioni sensibili.A tal proposito bisogna scegliere accuratamente come costruire il profilo,quali amicizie stringere, quali pagine condividere, quali argomenti postare equali foto taggare.

Se l'attenzione è invece su Linkedin, social network professionale con un numero di utenti cheha superato il miliardo di unità, la regola da seguire è quella di creare uncurriculum vitae sintetico, dettagliato e schematico perché il tempo di consultazione di una pagina web èsempre inferiore a quello spesso per consultare un cv su carta stampata equindi bisogna colpire in fretta l'attenzione del selezionatore.

La logica della condivisione impone nonsolo di includere i contatti utili, ma variare in modo da costruirsi una fitta retedi contatti multisettoriali e apparire più interessante ai potenziali e futuricontatti. Vige l'imperativo di aggiornare costantemente le proprie esperienze,non c'è nulla più sbagliato di un profilo non aggiornato.

I social network devono permettereall'utente di entrare in contatto con persone con gli stessi interessi, conoscermeglio le aziende e in caso di ricerca di posizioni lavorative di potercontattare direttamente persone che difficilmente potrebbero essere contattateo incontrate nel mondo offline.

Attenzione come sempre alla qualità e aicontenuti di ciò che scriviamo, siamo quello che pensiamo spesso.

Accanto al mondo dei social network chesempre più diventa una banca dati inesauribile, sta prendendo piede il colloquio a distanza tramite Skype, unatecnologia che permette di parlare visualizzando gli interlocutori a distanza eche risulta essere uno strumentoapprezzato dai selezionatori qualora vogliano mettersi in contatto concandidati interessanti residenti in altri parti del mondo.

Segui la nostra pagina Facebook!