In molte città d'Italia sono nate le piazze virtuali su Facebook: "sei di... se...": un nuovo fenomeno del web che sta spopolando e sa di nostalgia del passato.

Giovanni vive a Milano da oltre trent'anni. E' contento, ha un buon lavoro, una bella famiglia, una bella casa e tanti amici. Gli piace persino la polenta.

Al suo paese natale, in provincia di Napoli, non gli è rimasto più nessuno e non ci torna neanche per le vacanze. I vecchi genitori non ci sono più e l'unica sorella lo ha raggiunto a Milano da tempo, con la sua famiglia.

Però, ogni tanto, gli viene quello che la moglie di origini francesi scherzosamente definisce "Mal du Pays": Giovanni ha nostalgia di casa e degli amici di gioventù, e rivive con gli occhi della mente ricordi quasi dimenticati, che appartengono ad un altro tempo, ma elaborati e migliorati dalle sue fantasie attuali.

E' contento Giovanni; lo è ancora di più stasera, aspetta con ansia che la cena finisca per ritirarsi nello studio, perché da quando il figlio universitario gli ha raccontato di aver ritrovato su facebook un compagno di classe delle scuole medie, ha creato un gruppo su facebook dedicato alla sua città di origine ed ai suoi abitanti.

Lui è molto pratico con il pc; sa come funziona facebook e sa come si creano gruppi. Una sera ha pensato: se Francesco ha ritrovato Gianluca, io posso ritrovare Antonio, Luigi e tanti altri. Ma non mi basta, voglio ritrovare più concittadini possibile, anche quelli che non conosco, e voglio rivivere e condividere insieme a loro tanti ricordi.

Ed ecco che il gruppo, creato qualche settimana fa, in pochi giorni è passato da 2.000 a 10.000 iscritti.

E poi… lo stupore di scoprire che questa "nostalgia canaglia" non è solo appannaggio degli over 50 ma anche degli adolescenti e di tanti altri, via via a salire di età, una compagine generazionalmente estesa che si lascia coinvolgere nel ricordare l'edicola dove compravano le figurine dei calciatori, che ora non c'è più, o dove si incontravano a mangiare le pizzette, all'uscita di scuola.

E' di sicuro uno degli spazi facebook più divertenti e movimentati del momento.

Il campanilismo ne caratterizza i contenuti: espressioni dialettali, richiami ai luoghi, alle tradizioni ed ai personaggi della città riempiono la bacheca; cartoline del passato riaccendono i ricordi e rafforzano il senso di appartenenza. Il fenomeno, nato in sordina, si è esteso in tutta Italia e in molte città c'è adesso il gruppo facebook "Sei di... se...".

Che cosa ha spinto i creatori dei vari gruppi ad innescare questo meccanismo?

Segui le tue passioni.
Rimani aggiornato.

E che cosa spinge tutti gli altri ad iscriversi e pubblicare? Nostalgia? Desiderio di aggregazione? Sentimento di appartenenza? Presenzialismo? Voglia di trovare e ri-trovare pezzetti del proprio vissuto?

Forse la risposta è in tutte queste cose insieme o forse no, Giovanni non lo sa, ma è proprio contento.

E' una storia di fantasia ispirata al fenomeno fb "Sei di… se…". Ogni riferimento a fatti e persone è puramente casuale.

Segui la nostra pagina Facebook!