WhatsApp. L'applicazione per smartphones che ha rivoluzionato i sistemi di comunicazione di tutto il mondo. Nata nel 2009 dal lavoro di Jim Koum e Brian Acton (ex impiegati della nota società Yahoo!)e acquistata per la modica cifra di 19 miliardi di dollari da Mark Zuckemberg, CEO di Facebook, lo scorso 19 Febbraio, ora conta più di 500 milioni di utenti.

Cosa rende così spettacolare questa semplice app? Lo scambiare messaggi, registrazioni video/audio, foto, posizioni in mappe e numeri in rubrica, tutto in maniera totalmente gratuita (canone annuale di 0,89€ escluso).

L'unica restrizione è che lo smartphone dell'utente che invia e di quello che riceve devono essere costantemente collegati ad internet, in quanto è un servizio abbinato al numero telefonico dell'utente che utilizza il traffico dati.

Ma, nell'era dei tablet che funzionano solo con connessioni Wifi, come facciamo ad utilizzare questo ingegnoso servizio? Niente di più facile!

  1. Scarichiamo l'app WhatsApp dallo store che preferiamo (a seconda del sistema operativo che utilizziamo);
  2. Installiamo ed avviamo l'app;
  3. Inseriamo il nostro numero di telefono e lasciamo che il tablet effettui i tentativi di invio messaggio di verifica (che naturalmente non verrà ricevuto);
  4.  A fine tentativi, tocchiamo sul tasto "Chiamami";
  5. Ora riceveremo sul nostro cellulare una chiamata che ci comunica un codice;
  6. Inseriamolo nel nostro tablet, ed ecco WhatsApp funzionante, pronto ad essere usato!
Lo continuerete ad usare sul vostro smartphone o passerete al tablet?

Segui la pagina Tecnologia
Segui
Segui la pagina Android
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!