Ventuno anni esatti fa, il 3 dicembre del 1994, fu messa in vendita la prima console con il cd-rom, un sistema che soppiantava le “cartucce” che fino a quel momento erano state utilizzate da Nintendo e Sega Master System. La Playstation, che è ciò di cui stiamo parlando, nacque in Giappone proprio quel giorno. Qui da noi, in Italia, la consolle a 32 bit con una computer grafica in 3D, arrivò l’anno successivo, il 29 settembre 1995. Centomilioni i pezzi venduti nel mondo nel giro di pochissimi mesi; il dischetto, da quel giorno in poi, fu il device preferito per i Videogiochi.

Sembra passato un secolo; il 1994 è l’anno della “discesa in campo” di Silvio Berlusconi e dell’annessa fine della cosiddetta Prima Repubblica, della strutturazione dell’Unione europea, della guerra in Bosnia con la prima emergenza-sbarchi che il nostro Paese ricordi.

La Playstation, in un modo o nell’altro, ha cambiato il concetto di videogioco, è stata una piccola rivoluzione sociale. La “piccola” rivoluzione, che ha causato tra l’altro la lenta ma inesorabile morte dei videogiochi da bar, poi sostituiti dalle slot machine, è proseguita con le versioni successive del device inventato dalla Sony: la PS2, per esempio, rilasciata nel 2000, ha introdotto il supporto dvd-rom, permettendo di videogiocare, guardare film e ascoltare musica. Questa modifica ha “allargato” gli usi della console: non solo gioco, ma anche intrattenimento. E’ stata questa versione a raggiungere il record: 155 milioni di pezzi venduti in tutto il mondo.

La versione successiva, denominata PS3, lanciata contemporaneamente sul mercato giapponese e americano nel 2006 e in quello europeo nel marzo 2007, si è fermata a quota 80 milioni di vendite nonostante l’introduzione di una grafica Hd e alla connessione Wi-Fi per navigare in rete, che da allora permette a milioni di giocatori di sfidarsi on-line, di scegliersi un “nemico” o un “compagno” da remoto.

L’ultima versione della Play, la 4, ha venduto 30 milioni di pezzi. Chi ha avuto la Playstation non la butti: di qui a qualche anno varrà molti soldi come pezzo di modernariato.

Segui la pagina Videogiochi
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!