Al CES 2016 di Las Vegas, FitBit ha svelato il nuovo smartwatch,compatibile con Windows 10 Mobile, che arriverà sul mercato a marzo. Lo smartwatch di FitBit, pensato non solo per il fitness, ha le carte in regola per contrastare l'egemonia di Apple, Google e Samsung in questo settore, offrendo la perfetta integrazione con le funzioni dei dispositivi che usano il sistema operativo targato Microsoft. Vediamo insieme le caratteristiche di questo nuovo prodotto del quale si attende con trepidazione l'uscita e le informazioni dettagliate sui costi.

Le caratteristiche

Il nuovo FitBit Blaze si distingue dai suoi predecessori non solo nella forma, sicuramente molto più vistosa, ma anche per un'elevata autonomia (la casa produttrice parla di 5 giorni) ed una capacità di archiviazione dati straordinaria. Questa caratteristica svela l'intenzione di fare di questo smartwatch un device da portare al polso non solo durante l'attività fisica ma tutti i giorni e le notti. Dotato di accelerometro a tre assi e di sensore per il rilevamento del battito cardiaco, il FitBit Blaze riesce a registrareben 7 giorni di dati consecutivi, monitorando costantemente la frequenza cardiaca, le ore di sonno, e notificando sul display l'arrivo di chiamate e messaggi.

In modo del tutto automatico, Blaze riconosce diversi sport, come la corsa, il basket, il tennis ed il calcio, fornendo istruzioni animate sul display sulla base degli allenamenti personalizzati creati dall'utente su FitStar.

Il giudizio

Molto bello ed elegante il FitBit Blaze, e come scrivevo sopra, non sembra il solitosmartwatch nato solo per il controllo delle attività fisiche e infatti, non lo è.

Il display a colori, i cinturini colorati ed intercambiabili fanno pensare più ad un accessorio che punta ad interfacciarsi quotidianamente con le funzioni degli Smartphone di ultima generazione, sui quali gira il sistema operativo di casa Microsoft, ed è già predisposto per supportare le notifiche di chiamate e messaggi. Resta però da precisare che, ad oggi, Microsoft, non supportando a pieno i server GATT, non ha ancora reso disponibili queste funzioni che, con molta probabilità, arriveranno dopo che sarà completato l'aggiornamento a Windows 10 Mobile di tutti i device in lista (vedi fotogallery allegata all'articolo).

Unica pecca rilevata dagli utenti che hanno spulciato le caratteristiche, al momento, è la mancanza dell'antenna GPS che comporta necessariamente, qualora volessimo registrare con precisione il nostro percorso, uno smartphone connesso allo smartwatch, ma questo, più che un lato negativo, a mio giudizio, si ricollega all'inclinazione tutt'altro che esclusivamente sportiva del nuovo arrivato in casa FitBit. Per restare sempre aggiornati sulle altre novità del mondo Microsoft, vi invito a seguire le mie notizie su Blastingnews.

Segui la pagina Smartphone
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!