Se siete soliti seguire i vari progetti che big “G” sviluppa per mezzo della società di sua proprietà da poco nata Alphabet inc.:in cui sono con il tempoconfluiti numerosi progetti e aziende acquisite da Google, attività diverse dal proprio core business, conoscerete la divisione Google X. Quest'ultimaè impegnata nella ricerca e realizzazione di soluzioni tecnologiche per il prossimo futuro che vengono soprannominati Moonshot.

Google utilizza il termine moonshot per i suoi progetti più rivoluzionari, molti dei quali provengono da Google X.Un moonshot secondo Google è: un progetto ambizioso un progetto innovativo e esplorativo che viene realizzato senza alcun aspettativa economica o di beneficio nel breve termine, che risolve un grosso problema, proponendo una soluzione radicale e utilizzando una tecnologia innovativa.

Probabilmente conoscerete il progetto Loon che si impegna a fornire l'acceso ad internet a quelle zone rurali inaccessibili o colpite da calamità naturali utilizzando palloni aerostatici attrezzati con connessione LTE.Ilprogetto Loonnon è l'unico progetto sviluppato in quel campo da Google, ricordiamo infatti anche ilprogetto Titan che ha come obiettivo quello di produrre droni specializzati nel volo d'alta quota, in grado di raggiungere la troposfera e distribuire la connessione internet LTE.

Progetto Skybender: Google testa droni con connessione internet 5G

Secondo un nuovo rapporto di “The Guardian”un nuovo progetto è stato sviluppato sempre in quel campo da Google. Questo chiamato con nome in codice Enterprise Skybender,avvolto nel segreto fino ad ora, riprende quanto appreso e sviluppato nel progetto Titan ma utilizzando una nuova tecnologia di connessione dati. Il Team del progetto sta conducendo test sopra il deserto del New Mexico, sperimentando droni ad energia solare dotati di una nuova tecnologia wireless a banda larga di altissima velocità più veloce del LTE.

Nei test Google sta sperimentando una nuova tecnologia nota come “radio a onde millimetriche”, che secondo quanto riportato dal “The Guardian” potrebbe essere alla base della nuova generazione di connessione dati internet 5G. Questa tecnologia permetterebbe di trasmettere gigabit di dati al secondo, fino a 40 volte più veloce rispetto agli attuali sistemi. Il desiderio di Google con questo Moonshot è quello di mandare nel prossimo futuro migliaia di droni auto-guidati, in alta quota per fornire l'accesso ad internet superveloce in tutto il mondo.

“L'enorme vantaggio delle onde millimetriche èl'accesso al nuovo spettro d'onda perché l'esistente spettro d'onda dei cellulari è sovraffollato” secondo quanto dichiarato da Jacques Rudell professore di ingegneria elettrica presso l'Università di Washinghton a Seattle. Lo svantaggio delle trasmissione ad onde millimetriche è che hanno una gamma di segnale molto cortaper la telefonia mobile. Google la sta sperimentando, nel Spaceport America, la frequenza di trasmissione a 28 Ghz che nei test sarebbe svanita in circa un decimo della distanza del classico segnale 4G.

I test in corso in New Mexico sono stati autorizzati dal FCC (Federal Comunication Commission), prevedono l'uso di veivolo con pilota opzionale chiamato Centauro una serie di droni a guida automatica realizzati dal gruppo del progetto Titan tra cui il Solara 50.

La tecnologia ad onde millimetriche è ancora molto acerba ed ha ancora un lungo sviluppo da subireprima del debutto, anche se il segnale di copertura è molto limitata rispetto al LTE è più veloce nel trasferimento dati, ed ha ampi margini di miglioramento.Sarà interessante vedere gli sviluppi del progetto SkyBender dalla divisione Google X nel prossimo futuro. Non vi sono state dichiarazioni ufficiali da parte di Google,molto impegnata nel campo della robotica e dei droni, non ha rilasciato nessuna intervistariguardo questo nuovo progetto ma vi saranno sicuramente nel prossimo futuro.

Segui la pagina Scienza
Segui
Segui la pagina Google
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!