Twitterè tra i social network più amati di sempre da VIP, webstar e artisti che sono riusciti ad intraprendere una vera e propria carriera professionale grazie al potere di Internet. Anche in Italia, come molti di noi sapranno, è frequentatissimo da star e persone comuni che hanno bisogno di un mezzo veloce e facile per tenere i contatti con i propri amici e conoscenti, scambiandosi spesso qualche freddura o motto simpatico tra le chiacchiere di tutti i giorni.

Nonostante queste premesse, Twitter sembra non passarsela bene: i grafici ufficiali relativi all'andamento del traffico utenti all'interno del popolare sito di microblogging rivelano numeri poco confortanti per quanto riguarda il secondo trimestre 2016, periodo nel quale la frequenza di arrivo di nuovi iscritti si è stabilmente fermata alla soglia dei 3 milioni, un dato ben distante dagli 11 milioni collezionati nel primo trimestre dell'anno 2015.

Crisi Twitter: Jack Dorsey pronto a vendere il social?

I report della compagnia del CEO Jack Dorsey mostrano, a dati incrociati, come Twittersia effettivamente diventato il "fanalino di coda" se paragonato ad altri popolari servizi web come Instagram, WeChat e Whatsapp, per non parlare del colosso di Mark ZuckerbergFacebook, che nonostante alcuni periodi di traffico non propriamente esaltante continua a crescere a ritmo più elevato rispetto agli altri servizi di instant messaging e social networking.

A questo punto, il dilemma risulta chiaro: se la situazione non potrà essere facilmente risollevata in casa Twitter, sarà una scelta opportuna vendere? I possibili acquirenti, che hanno dimostrato interesse per la piattaforma sono Google, Amazon e Microsoft; e non manca ovviamente chi in passato aveva già bussato alle porte dell'azienda nata a San Francisco e che ha tramutato progressivamente il proprio sito web in un fenomeno di portata mondiale: Verizon e Oracle.

Anche Facebook fu in lista per una possibile acquisizione del networke grazie al suo immenso potere d'acquisto, nonché alla posizione preminente che continua ad occupare nel mondo del web, potrebbe veramente riuscire a strappare un accordo a Dorsey. Che ne sarà di uno dei social preferito da giovani e adulti, iscritti VIP o semplicemente persone con voglia di comunicare, data la situazione poco lusinghiera in corso?

Segui la pagina Tecnologia
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!