Gli account di Yahoo ultimamente violati nell'estate del 2016 furono violati anche nel lontano 2013. La notizia, rilanciata dal New York Times, è che questi dati sono ben più di un miliardo e che sono in vendita sul Deeo Web ad un costo di "soli" 300.000 $.

Cosa hanno rubato gli hacker

Il più grande attacco delle storia di Yahoo permise agli hacker di impossessarsi delle domande di sicurezza e degli indirizzi mail di backup dei malcapitati utenti oggetto di questa planetaria violazione della sicurezza.

Queste informazioni sono in grado di far si che chiunque le possieda possa provare ad entrare in quegli account impossessandosene con facilità e considerando che nella enorme quantità di dati trafugati vi sono anche account militari e riferimenti governativi l'allarme per la sicurezza informatica è elevato.

Che fine hanno fatto i dati rubati

In questi tre anni non si è più saputo nulla di quei dati ribati ma nell'agosto del 2016 un collettivo di hacker riconducibili all'Est Europa ha iniziato a mettere in vendita questo enorme Database.

Andrew Komarov, (capo del dipartimento di intelligenza InfoArmor) ha rilevato che tre compratori sono comparsi sul Dark Web (usato non solo per attività criminali ma anche per una semplice navigazione con facebook). Tre compratori, uno dei quali molto interessato allo spionaggio, ha pagato circa 300,000 $ per una copia completa del database trafugato.

Yahoo dovrebbe essere acquisita da Verizon e tutte queste notizie di insicurezza e fallibilità del colosso americano stanno mettendo in serio pericolo l'acquisto o quantomeno la sua valutazione che si vede sempre più calare ad ogni notizia di questo tipo.

Chissà se tutto ciò porterà ad un dietrofront nella transazione tanto attesa e necessaria a Yahoo per non fallire e sparire dal panorama del web mondiale.

Cosa possiamo fare per difenderci

I consigli sono sempre i soliti ed è ben ricordarli nuovamente:

  • cambiare password periodicamente
  • non usare la medesima password per più servizi
  • la password non deve essere in alcun modo riconducibile a notizie reperibili in rete come ad esempio una data di nascita o il nome del cane o di un figlio.

Adottate questi semplici accorgimenti?

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!