Nel lontano 1901 a Shelby, piccola città nell'Ohio (Stati Uniti) nasceva questo piccolo bulbo luminoso che nessuno avrebbe mai pensato potesse arrivare integro fino ai giorni nostri. Dotata di una tecnologia che oggi potremmo definire obsoleta, questa lampadina ad incandescenza con filamento in carbonio (noto addirittura per essere meno resistente dell'allora preferito tungsteno) è rimasta accesa per ben 116 anni.

Ma com'è possibile che sia rimasta accesa per cosi tanti anni? Sara una lampadina magica? Questo non sappiamo dirlo ma quello che sappiamo è che la General Electric, l'azienda che assorbì la fabbrica produttrice ipotizza che l'assenza di calore intenso, il basso voltaggio, un perfetto montaggio del bulbo che garantisce il sottovuoto, più uno spesso filamento di carbonio e l'assenza di spegnimenti ripetuti durante il corso della sua vita siano la combinazione perfetta che ha mantenuto la sua luce accesa fino ai giorni nostri.

Installata nel gennaio del 1901, è custodita ora dai pompieri di Livermore e viene considerata da tutti come una reliquia dotata addirittura di poteri magici. Il Capo dei pompieri racconta, agli incuriositi turisti che vanno a visitarla, che "in essa splende la luce dei colleghi che hanno dato la loro vita per salvare la vita delle altre persone". Ma la sua magia non finisce qui, da anni ormai, precisamente dal 1972, è entrata a far parte del guinness dei primati come la "lampadina più duratura" e si guadagnata appellativi come "la lampadina centenaria" o "la lampadina immortale".

Nel corso della sua storia però, ci furono dei piccoli periodi di crisi, quando in un primo momento venne spostata rimanendo spenta per 22 minuti e successivamente si spense a causa di un corto circuito dei suoi cavi ormai logori.

Ma nonostante tutto, l'eterna lampadina si è sempre riaccesa mantenendo vivo il suo primato.

La sua luce e la sua integrità sono il tributo ad un modo di pensare e di costruire oggetti duraturi che è ormai caduto in disuso per via dell'obsolescenza che oggigiorno serve a pianificare la vita dei nostri elettrodomestici.

E anche se da un lato, la scadenza programmata può sembrare una tendenza troppo consumistica, bisogna considerare che se tutto fosse eterno come questa magnifica lampadina vedremmo tante aziende chiudere proprio come è successo al suo fabbricante.

Ma che sia giusto oppure no, Tanti Auguri Lampadina!

Buon 116° Anno!

Segui la pagina Tecnologia
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!