Dopo il successo della nuova versione del NES, andata esaurita nel giro di pochi giorni e ora trovabile solo in rete a prezzi elevatissimi, la casa madre di Super Mario ha annunciato il lancio di un nuovo dispositivo della serie Nintendo Classic Mini, ovvero il SNES Classic Mini, rilasciato in tutto il mondo il 29 settembre 2017.

E' gara all'acquisto

Complice un prezzo di listino particolarmente basso (solamente 79,99 euro), la console è andata immediatamente sold out sia negli store fisici sia su Amazon.

Non tutto è però perduto: la Nintendo sembra aver adottato di rilasciare le limitate scorte del snes Classic Mini gradualmente, quindi per gli utenti più sfortunati ci sono speranze di poterlo ancora comprare sia al momento del lancio sia su Amazon, che ha già aperto due finestre di acquisto e potrebbe decidere di aprirne ulteriori. Tenete quindi gli occhi aperti e le dita allenate per mettere le mani su un oggetto decisamente imperdibile per i videogiocatori più nostalgici.

Specifiche e accessori del SNES Classic Mini

Il SNES Classic Mini verrà distribuito con inclusi questi 20 titoli originali SNES, indimenticabili per i nati e cresciuti fra anni '80 e '90, ma certamente conosciuti anche alle nuove generazioni:

  • Contra III The Alien Wars
  • Donkey Kong Country
  • EarthBound
  • Final Fantasy III
  • F-ZERO
  • Kirby Super Star
  • Kirby’s Dream Course
  • The Legend of Zelda: A Link to the Past
  • Mega Man X
  • Secret of Mana
  • Star Fox
  • Street Fighter II Turbo: Hyper Fighting
  • Super Castlevania IV
  • Super Ghouls ’n Ghosts
  • Super Mario Kart
  • Super Mario RPG: Legend of the Seven Stars
  • Super Mario World
  • Super Metroid
  • Super Punch-Out!!
  • Yoshi’s Island

Nel bundle sarà inoltre incluso Star Fox 2, gioco realizzato dalla Nintendo nel 1993 ma mai distribuito a causa della concomitante uscita di un'altra gloriosa e più performante console, ovvero il Nintendo 64.

La confezione del SNES Classic Mini conterrà inoltre due joypad per sfide casalinghe all'ultimo sangue, un cavo HDMI per il collegamento al televisore e un cavo USB utilizzabile in accoppiata a un qualsiasi alimentatore USB per smartphone o tablet per fornire corrente elettrica al dispositivo.

Non ci sono notizie certe sulla lunghezza dei cavi dei due joypad, vero e proprio tallone d'Achille del precedente NES Classic Mini.

La speranza degli appassionati è che la Nintendo abbia fatto tesoro degli errori passati, in modo da non costringere i giocatori all'acquisto di cavi HDMI estremamente lunghi per utilizzare la console a debita distanza dallo schermo.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto