Il 2018 sarà un anno importante per il settore della tecnologia: dal punto di vista dei dispositivi mobili, protagonisti indiscussi saranno samsung, Huawei ed Apple (rispettivamente con il lancio sul mercato del Galaxy S9, P11 e tre nuovi iPhone), mentre interessanti novità dovrebbero riguardare anche i sistemi di messaggistica istantanea [VIDEO]. A proposito di questi, uno dei più scaricati è proprio Whatsapp, che dovrebbe promuovere nuove funzionalità: il lavoro notevole degli sviluppatori ha portato già alla fine del 2017 ad introdurre la possibilità di registrare note vocali senza tenere premuto in maniera continuativa il tasto del microfono o a migliorare la funzione gruppo.

Sarà dato infatti maggior "potere" al fondatore del gruppo: avrà maggiore peso decisionale rispetto agli amministratori aggiunti successivamente e quest'ultimi non potranno estrometterlo dal gruppo. Interessante anche il nuovo ruolo dei membri, che non potranno più pubblicare post senza l'approvazione degli amministratori. Tutto queste nuove caratteristiche, che ricordano molto quelle già utilizzate da Facebook per quanto riguarda appunto i gruppi Facebook, dovremmo vederle nel 2018, ma non saranno le sole: sembra prossimo il lancio in beta di una nuova funzionalità. Vediamo quale.

Prossimo il lancio della nota video

La clamorosa novità potrebbe essere il possibile invio fra utenti Whatsapp delle note video: dopo il successo delle note vocali, che sono diventate di utilizzo comune da parte degli utenti sopratutto per la loro velocità ed immediatezza, già ad inizio gennaio 2018 sarà lanciata in versione beta la nota video che sarà dapprima testata dagli sviluppatori.

Se non ci saranno problemi, potrebbe essere già promossa per fine gennaio 2018, con la certezza che possa diventare anch'essa una delle funzioni più utilizzate. I dubbi sull'efficacia ci sono, sopratutto perché dobbiamo considerare la capienza dei video, che potrebbero appesantire la memoria degli Smartphone. Se pensate poi che la maggior parte dei dispositivi permettono di registrare i video in 4K (di maggiore qualità ma ovviamente più pesanti), potrebbero esserci dei problemi sulla memoria fisica degli smartphone.

Siamo sicuri però che gli sviluppatori lavoreranno anche su questa possibile problematica, resta il fatto che questa funzione potrebbe avere lo stesso successo che ha avuto la nota vocale. [VIDEO]

E voi cosa ne pensate? Se volete, commentate qui sotto...