La tecnologia e la salute non vanno quasi mai di pari passo. Chi passa molto tempo vicino ad un computer, un telefono o avanti ad una console matematicamente ne risente negativamente sulla salute: si ingrassa, si perde la vista e altro ancora. Dunque, che succederebbe se ci fosse un' [VIDEO]applicazione [VIDEO] che paga gli utenti in base al numero di passi effettuati? Avete sentito bene, una società ha inventato un'app che paga per fare movimento.

La logica è semplice: più ti muovi e più guadagni. Facile, no? Vediamo dunque tutti i dettagli riguardo questa interessantissima applicazione che si chiama SweatCoin.

SweatCoin: cammini e guadagni

L'applicazione è al momento in cima alla lista del numero dei download in America e nel Regno Unito.

Innanzitutto, lo smartphone deve avere il GPS attivato. Qualora non sapeste dove andare, basta recarsi nelle impostazioni e troverete la voce GPS. Si dovrà attivare la geolocalizzazione.

Ogni mille passi, si ottiene una moneta, chiamata SWC, che può essere spesa nel negozio apposito. Per far capire il valore della moneta, con 15 Sweatcoin, si può comprare un rasoio dal valore di 25 euro.

In più, è possibile convertire la criptovaluta in moneta reale, a patto che siano destinati ad una donazione di beneficenza.

Tra gli oggetti acquistabili in negozio, è possibile trovare prodotti per il fitness e la salute, ma anche carte regalo o libri. Questi ultimi, costano 10 monete e contengono ricette dietetiche. Ciò consente, insieme all'applicazione di raggiungere l'obiettivo iniziale: restare in forma o, addirittura, dimagrire.

Qualcuno potrebbe avere dei dubbi riguardo alla possibilità di "imbrogliare" il sistema per contare più passi di quanti non siano stati effettivamente fatti. Bene, SweatCoin utilizza la crittografia blockchain, lo stesso che viene utilizzato da Bitcoin, il che lo rende praticamente impossibile da imbrogliare, cosa che invece accade con altre applicazioni di Fitness.

Questa particolare attenzione verso il non farsi imbrogliare, da parte degli sviluppatori va ben oltre il semplice far muovere gli utenti: dietro c'è un vero e proprio business.

Gli argomenti più ricercati oggi sono proprio la salute e la criptovaluta, due argomenti dunque molto appetibili alle aziende [VIDEO] e assicurazioni sanitarie. Il servizio è gratuito, ma ovviamente gli sviluppatori guadagnano con un metodo molto particolare: l'applicazione raccoglie i dati degli utenti che saranno inoltrati alle aziende per mostrare annunci pubblicitari inerenti, o addirittura venderli per statistiche.