Il massimo apice della Citroen è rappresentato dal marchio DS, un brand premium all'interno di un marchio altrettanto famoso come quello francese. Il primo quadrimestre del 2019 è stato superato a pieni voti e in Formula E sta letteralmente dominando. Insomma, un periodo ricco di successi per la casa automobilistica e ora arriva anche la DS3 Crossback.

Innanzitutto, sarà aumentato il numero di punti vendita della DS, che fino ad un paio di anni fa erano 3, mentre entro la fine del 2019 saranno 43.

Nel 2020, inoltre, diventeranno 47. La Citroen DS3 Crossback è la seconda auto che sfrutta il pianale CMP del gruppo PSA, realizzato ad hoc per ospitare motori a benzina, diesel e anche elettrici.

DS3 Crossback: la scheda tecnica e le personalizzazioni

Guardando l'estetica, le dimensioni sembrano ben maggiori di quanto siano in realtà: è lunga appena 4.12 metri, gli interni sono di lusso sulla versione Premiere e il prezzo si aggira sui 38.500 euro. La versione in questione è dotata del cambio automatico, mentre quella base dotata di cambio manuale costa 12.300 euro in meno.

Tutti i motori presentano l'utilizzo della sovralimentazione.

Le opzioni di personalizzazione sono numerose: è possibile scegliere, ad esempio, nove colorazioni per la carrozzeria, tre per il tetto con un complessivo di 200 personalizzazioni diverse. Le maniglie delle portiere sono a scomparsa e diventano visibili solo quanto il proprietario è nelle vicinanze e ha le chiavi in tasca. Tra i vari dispositivi di assistenza alla guida, non si può non menzionare la Lane Keeping Assist (che consente di tenere la stessa corsia, anche se per distrazione di ruota il volante), l'Hill Assist (aiuta le partenze in salita, senza far arretrare l'auto) e un sistema infotainment controllabile con un display touch da 7 pollici.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Curiosità

Si può scegliere, inoltre, tra il cambio automatico a 8 rapporti, o il manuale a 6 marce. L'assetto, stando a quanto riportato dai media italiani, è un po' rigido, molto utile per una tenuta di strada ottimale, ma se si viaggia su strade con presenza di buche o particolarmente sconnesse, può risultare un po' scomoda la vettura. Le motorizzazioni da scegliere di suddividono in:

  • Benzina 1.2 litri da 100, 130, 155 cv, tre cilindri;
  • Diesel 1.5 litri da 102 e 130 cv, quattro cilindri;
  • Elettrica da 100 kW e 320 chilometri di autonomia.

Il prezzo può arrivare fino a 49.600 euro per la versione elettrica.

Tra i difetti c'è l'accessibilità delle portiere posteriori. Tra i pregi, invece, è stata apprezzata molto l'adozione di ben tre tipi di propulsione tra cui scegliere, in base alle proprie esigenze che possono variare tra l'utilizzo in città o su autostrade.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto