Negli ultimi giorni sui social e sui gruppi Whatsapp è apparsa la notizia che l’applicazione di messaggistica più utilizzata avrebbe aggiunto una terza spunta blu nelle conversazioni a partire da gennaio 2020. Secondo quanto emerso la terza spunta si sarebbe colorata di blu qualora l’utente avesse fatto uno screenshot della conversazione.

Questa notizia ha destato subito il panico tra gli utilizzatori di Whatsapp, poiché con tale introduzione le loro attività potrebbero non rimanere nascoste.

Whatsapp ha smentito subito la notizia; si tratterebbe di una bufala.

La fake news, tuttavia, era già uscita l’anno scorso sempre durante il periodo natalizio.

Perché la terza spunta blu non ci sarà

L’utilizzo della terza spunta blu per avvisare quando un utente che riceve un messaggio faccia uno screenshot della conversazione non è una funzionalità che interessa sviluppare poiché rappresenterebbe una chiara violazione della privacy degli utilizzatori dell’applicazione di messaggistica.

Le funzionalità sulle quali gli sviluppatori stanno lavorando

Gli sviluppatori di Whatsapp si stanno concentrando su due nuove funzionalità che usciranno nel giro di pochi mesi: la modalità scura e la possibilità di utilizzare lo stesso account Whatsapp su più dispositivi (smartphone e tablet).

La modalità scura potrà essere attivata dagli utenti accedendo alle impostazioni dell’applicazione e cliccando nella sezione “Tema”; sarà possibile scegliere la modalità notte e una modalità per il risparmio energetico.

L'utilizzo di Whatsapp su dispositivi elettronici differenti consentirà di utilizzare lo stesso profilo su smartphone diversi anche nello stesso momento. Per realizzare ciò gli sviluppatori devono riuscire a sincronizzare i messaggi i ricevuti su più dispositivi garantendo un elevato livello di sicurezza.

Grazie a questa nuova funzionalità non sarà più necessario un backup con i propri dati personali qualora si dovesse cambiare smartphone.

Inoltre con l'aggiornamento che uscirà a febbraio 2020 Whatsapp non potrà più essere utilizzato su alcuni smartphone.

Come difendersi dalle fake news

Le bufale che riguardano Wahtsapp si diffondono sempre più spesso attraverso l'invio di messaggi sulla stessa applicazione.

Infatti, anche la notizia della terza spunta blu è stata annunciata attraverso un messaggio che ha raggiunto milioni di utenti. A tal proposito Whatsapp sta cercando una soluzione per evitare che questo tipo di messaggi si diffondano. Vorrebbe sviluppare un alert nelle chat per avvisare che quel determinato contenuto sia stato inoltrato molte volte e che, quindi, potrebbe essere una fake news. Per il momento si tratta di una strategia ancora in via di sperimentazione.

Segui la nostra pagina Facebook!